Logo San Marino RTV

Emanato il regolamento per il funzionamento della conferenza dei servizi

6 mar 2018
Emanato il regolamento per il funzionamento della conferenza dei servizi
A partire dai prossimi giorni sarà possibile attivare la conferenza dei servizi fra uffici.
La Conferenza dei Servizi rientra fra le nuove procedure che il Governo intende apportare nella Amministrazione Pubblica al fine di rendere più efficace e d efficiente le risposte all’utenza. Il fine principe è quello di favorire la contestualità delle decisioni e lo scambio delle informazioni dei singoli uffici competenti che intervengono a diverso titolo e competenza nei più complessi procedimenti amministrativi. Naturalmente resta fatta salva la distribuzione delle competenze stabilita dalle norme vigenti. Può avere finalità di:
istruzione delle pratiche;
di decisione quando la conclusione positiva del procedimento sia subordinata all'acquisizione di più pareri, valutazioni tecniche, nulla osta od altri atti di assenso;
valutazione preliminare ad esempio per progetti di particolare complessità e di insediamenti produttivi di beni e servizi.
Si tratta dunque di un modello organizzativo con il fine di favorire una maggior snellezza nelle procedure e conseguente scambio di informazioni fra uffici e che garantirà una risposta in tempi più rapidi e certi sia a singoli cittadini che agli operatori economici.
Il regolamento contiene le modalità e i tempi di svolgimento a cui sono tenuti i singoli uffici convocati.
Naturalmente la conferenza è convocata dagli uffici che devono adottare la decisione finale al fine di velocizzare il confronto interno ed ottenere le risposte in tempi prestabiliti.
Il regolamento essendo tecnico affronta e dispone in maniera esaustiva le diverse procedure e i compiti a cui ogni soggetto verrà chiamato.
“In sostanza – commenta il Segretario di Stato Guerrino Zanotti – si tratta di un ulteriore passo verso l’ammodernamento della macchina pubblica e quindi si passa ancora una volta dalle dichiarazioni alla messa in campo di strumenti concreti.”
Va ricordato che la strada intrapresa è quella già segnata da provvedimenti quali l’istituzione dello Sportello Unico per le Imprese e gli accorpamenti di altri uffici al fine di utilizzare le risorse umane ed economiche con maggiore risultato in termini di una Pubblica Amministrazione amica dei cittadini e delle imprese come definito dal Programma di Governo per la attuale legislatura.