Logo San Marino RTV

Ente Cassa Di Faetano: l’assemblea dei soci delibera a favore del diniego preventivo all’aggregazione tra bsm e carisp, esprimendo la volontà proseguire su altre strade la crescita di Banca di San Marino

25 nov 2018
Ente Cassa Di Faetano: l’assemblea dei soci delibera a favore del diniego preventivo all’aggregazione tra bsm e carisp, esprimendo la volontà proseguire su altre strade la crescita di Banca di San Marino
Si è svolta al Palace Hotel di Serravalle l’Assemblea dei Soci dell’Ente Cassa di Faetano riunita per un momento di approfondimento sulla situazione del sistema bancario sammarinese e sulle linee strategiche che Banca di San Marino dovrà adottare nei prossimi anni per crescere e consolidarsi. Al terzo punto dell’ordine del giorno anche la votazione di “diniego preventivo” - proposto da un gruppo di Soci - ad ogni eventuale processo di fusione o aggregazione tra Banca di San Marino e Cassa di Risparmio della RSM.

L’assemblea ha quindi ospitato gli interventi dei diversi esperti che, come anticipato nelle settimane scorse, hanno lavorato su mandato della banca per studiare le possibili strade future per Bsm.
Presenti in sala quindi i Professori Cesare Conti e Marco Villani dell’Università Commerciale luigi Bocconi di Milano, con uno studio sul contesto economico-finanziario  in cui opera la Banca e l'analisi dei diversi assetti organizzativi capaci di garantirle prospettive future positive;
la società di consulenza KPMG a cui Bsm e Carisp hanno dato il compito di esplorare e valutare la convenienza strategica di una eventuale operazione di integrazione tra i due soggetti;
il Professor Luca Erzegovesi, Ordinario di Economia dell’Università di Trento, incaricato direttamente dall’Ente Cassa di Faetano.

Venendo poi al terzo punto all’ordine del giorno l’Assemblea dei Soci si è espressa a favore della delibera di “diniego preventivo” ad ogni ulteriore approfondimento circa un’aggregazione tra Banca di San Marino e Cassa di Risparmio della Repubblica di San Marino.
Una decisione legittima ma maturata in un clima di agitazione e disinformazione che non ha permesso una serena valutazione delle ipotesi presentate, nonostante ogni proposta fosse ancora ad un livello preliminare.
Rimane ferma la volontà e la necessità di continuare a lavorare per garantire a Banca di San Marino e a tutto il sistema bancario sammarinese, un futuro di crescita e sviluppo.

Comunicato stampa
Ente Cassa Faetano