Logo San Marino RTV

Ercolani: "Le notizie false di Morganti non saranno più tollerate"

21 ago 2018
Stefano Ercolani
Stefano Ercolani
In risposta al comunicato stampa del 20 agosto del Capogruppo Morganti di Ssd in risposta al Segretario Venturini in merito alle responsabilità del Cda di Cassa preciso quanto segue:
- Asset non aveva buchi e la manleva è stata probabilmente richiesta dai consiglieri di Cassa per tentare di evitare l'azione di responsabilità degli azionisti di Asset nei confronti degli stessi consiglieri dovuta alla ratifica della acquisizione di Asset in Cassa di Risparmio.
- ricordo al Dott Morganti che è stato costituito un fondo Npl in Cassa di Risparmio nel febbraio 2018 per gestire i crediti Asset quindi non esiste nessun rischio passato, presente e futuro per Cassa.
- che Cassa di Risparmio ha solo guadagnato da questa operazione acquisendo volumi gratuitamente e con applicazioni di commissioni ai correntisti non concordate (vedi notizie apparse sui mezzi di informazione)
- che gli azionisti Asset in febbraio 2017 avevano dato la loro disponibilità ad appianare eventuali buchi (inesistenti) della banca a cui non sono pervenute risposte. Di conseguenza non era necessario l'intervento dello Stato e non ci sarebbe stato alcun problema per i risparmiatori.
- che la scorrettezza del Dott. Morganti a fornire notizie false e tendenziose su Asset non saranno più tollerate soprattutto fatte da una persona che "ignora" la verità dei fatti.
- che il caso della "liquidazione coatta di Asset" è oggetto dell'attenzione della Magistratura quindi doppiamente scorretto il comportamento del Capogruppo di Ssd.
- che gli azionisti di Asset a tutt'oggi
continuano ad avere conferme( vedi operazione caso titoli) di quello che è stato uno scippo vero e proprio della Banca

- Il dott Morganti segretario alla cultura del governo precedente ha sempre a suo tempo lodato lo sforzo culturale che Asset ha profuso sul territorio fin dalla sua nascita con numerosissimi interventi culturali di elevato standing.
- che il Dott Morganti ha dato ulteriore prova della sua totale incapacità a valutare la materia bancaria.

Ricordo al Dott. Morganti l'invito più volte da me rivoltogli ad una serata pubblica, invito che tuttora non ha accettato.

Comunicato stampa
Stefano Ercolani