Logo San Marino RTV

Federazione Sammarinese Pallacanestro

3 apr 2018
Federazione Sammarinese Pallacanestro
Le vacanze di Pasqua hanno visto esordire due nuove - e per ora "occasionali" - formazioni nate dalla collaborazione tra Federazione Sammarinese Pallacanestro e Villanova Tigers: la TVB U14 e la TVB U13, rispettivamente impegnate nella Faster Cup a Cesenatico e nel 3° Torneo Costa Etrusca a Piombino.

TVB U14: FASTER CUP A CESENATICO

La TVB U14, guidata da coach Massimo Padovano coadiuvato da coach Loriano Zannoni, dopo un'amichevole in gennaio e qualche allenamento di preparazione, è scesa in campo per la prima volta in un torneo ufficiale all'Eurocamp, appunto a Cesenatico: la Faster Cup si è giocata dal 31 marzo al 2 aprile e ha visto 16 squadre, suddivise in quattro gironi da quattro, affrontarsi in partite da due tempi da 20', con classifiche compilate in base al quoziente punti e non al bilancio vinte perse.
«Torneo con un regolamento "strano"- spiega coach Padovano - che, logisticamente parlando, ci ha creato qualche problema. Già giocare cinque partite in tre giorni è un impegno non indifferente e poi gli orari di gara ci hanno imposto degli avanti/indietro scomodi, che sono stati un po' condizionanti dal punto di vista fisico, rispetto a chi soggiornava all'Eurocamp».
In campo come è andata?
«Abbiamo avuto dei normali alti e bassi, dato che la squadra è nuova e che c'erano diverse assenze tra infortuni e vacanze pasquali. Da questo punto di vista tutto il movimento deve fare un passo in avanti: il basket viene ancora percepito come secondario ed eventuale e non come un impegno vero e proprio. Noi vorremmo invece costruire qualcosa di importante e serio e ci serve la collaborazione delle famiglie per seguire il percorso che stiamo costruendo per i nostri ragazzi. Abbiamo giocato un paio di partite buone ed altre, soprattutto la sera quando eravamo più stanchi, meno buone».
E quali valutazioni ne hai tratto?
«Abbiamo capito che tipo di gruppo può essere il gruppo TVB unito: siamo una buona squadra, ma siamo indietro tecnicamente, soprattutto a livello di ball-handling e tiro da fuori e fondamentali e dobbiamo imparare ad avere più spirito di sacrificio per tollerare i piccoli acciacchi. Però giochiamo bene insieme, perché sappiamo far girare la palla. E' un gruppo con prospettive su cui si può lavorare con la collaborazione di tutti».
Quali obiettivi ?
«Ho tenuto a fare il torneo, per quanto non mi abbia convinto a livello organizzativo, per capire se l'anno prossimo potremo già avere una TVB U15, anticipando di una stagione quanto fatto quest' anno. In quest' ottica giocheremo insieme anche il Trofeo Papini - dal 28 aprile al 1 maggio -. A Cesenatico mi è stato molto utile vedere il livello delle altre squadre, perché ci ha dato un'idea di dove siamo e su dove dovremo lavorare con tutto lo staff degli allenatori. Lo scopo principale di questi tornei è proprio confrontarsi con realtà diverse per pianificare il futuro».

SCUOLA BASKET ASTI-TVB 56-61 (22-31, 34-30)
Tabellino: Littera 2, Antolini, Carattoni 14, Ricciotti 7, Guida 4, Venturini 2, Morganti, Parri 1, Cecchetti 13, Giacobbi 10, Bartolucci 6, Arecco 2. All.: Padovano.
Seconda partita del girone vs Pescia (squadra mostruosamente tattica che oggi gioca la finale)

Seconda partita del girone contro Pescia, squadra molto forte e fisica ed organizzatissima dal punto di vista tattico, vincitrice del Torneo.
TVB-PESCIA 44-87 (21-49, 23-38)
Tabellino: Littera 3, Brolli, Carattoni 7, Ricciotti 3, Guida 7, Venturini 10, Zonzini, Cecchetti 6, Giacobbi 1, Bartolucci 5, Arecco 2.

TVB-CORSICO 64-79 (33-48, 31-31)
Tabellino: Lonfernini, Brolli 2, Carattoni 13, Ricciotti 13, Guida 12, Venturini 6, Zonzini, Cecchetti, Giacobbi 10, Bartolucci 7, Tamagnini 1, Arecco.

Semifinale 9°/13° contro Arese, squadra imbattuta, ma squalificata per aver schierato un 2003, peraltro non determinante.
TITANO-ARESE 82-90 (39-40, 43-50)
TITANO: Littera, Lonfernini, Carattoni 6, Ricciotti 15, Guida 19, Zonzini, Parri 17, Cecchetti 3, Giacobbi 9, Bartolucci 11, Tamagnini, Arecco 2.

Finale 11° posto
TITANO-CENTO 67-60 (31-34, 26-36)
TITANO: Littera 2, Antolini, Brolli, Carattoni 14, Ricciotti 5, Guida 12, Morganti 2, Parri, Cecchetti 16, Giacobbi 14, Tamagnini, Arecco 2.


TVB U13: 3° TORNEO COSTA ETRUSCA

La TVB U13, guidata da coach Gabriele Rusin coadiuvato da coach Nicola Borello come vice e da Lorenzo Spadazzi come capo delegazione, è stata invece protagonista del Torneo di Piombino.
Anche in questo caso per il gruppo misto solo un paio di allenamenti per conoscersi e poi subito in campo.
Che esperienza è stata?
«A livello umano è stata una bellissima esperienza - spiega coach Rusin -: abbiamo fatto lasciare ai ragazzi i cellulari a casa, perché volevamo favorire l'amalgama dei due gruppi, evitando che ciascuno stesse solo con chi conosceva meglio, o sempre attaccato allo smartphone. Ha funzionato perfettamente e il viaggio in pulmino è stato un'esperienza di altri tempi, perché i ragazzi hanno chiacchierato e raccontato barzellette. Ci siamo divertiti molto, tabto più che io e, soprattutto, Nicola Borello l'abbiamo messa in "caciara"».
E in campo come è andata?
«In campo, al contrario, abbiamo preteso grande serietà. Abbiamo pagato un po' la stanchezza, perché siamo partiti venerdì mattina alle 5 per giocare alle 11.30. Con Casale Monferrato abbiamo cominciato benissimo e siamo rimasti a lungo in vantaggio, poi, complice anche l'infortunio di Guiducci, ci hanno rimontati e abbiamo perso con una tripla a poco dalla fine. E' stata comunque una bella partita. Contro Piombino, squadra di livello, abbiamo fatto più fatica, ma si è visto più gioco di squadra, fatto non da poco considerando che i ragazzi si conoscono appena. Poi abbiamo vinto due volte, la seconda per la finale 5°/6° posto, contro Firenze. Sono soddisfatto, abbiamo dimostrato di essere di questo livello: nonostante viaggio, infortuni e pochi allenamenti insieme, ce la siamo comunque giocata con tutti. Sono rimasto positivamente sorpreso da entrambi i gruppi, Titans e Tigers, tra noi si è creato subito un bel clima e tra l'altro Giuseppe Masini è stato premiato come miglior rimbalzista e miglior marcatore del Torneo».
Che idea ti sei fatto da un punto di vista tecnico?
«Ho visto squadre più avanti tecnicamente, con ottimi fondamentali e molta tattica. In generale lavorano in maniera diversa: io a questa età preferisco puntare meno sulla tattica e più sui miglioramenti individuali. Siamo un gruppo nuovo e dobbiamo lavorare su concetti più veloci da apprendere: abbiamo giocato cinque fuori e ho visto una buona circolazione di palla, senza egoismi. Una cosa in cui abbiamo mostrato di essere più avanti degli altri è l'aggressività difensiva: le altre squadre erano poco intense, cosa che a me non piace, e non a caso abbiamo rubato moltissimi palloni».
Una cosa non ti è piaciuta...
«Ho visto colleghi troppo "focosi" con i propri giocatori e, soprattutto, con arbitri 15enni. Stiamo pur sempre parlando di ragazzini, l'esempio su come ci si comporta deve partire da noi».