Logo San Marino RTV

Festa del Corpus Domini a San Marino

8 giu 2020
Festa del Corpus Domini a San Marino

Giovedì 11 giugno si celebrerà nella Repubblica di San Marino la Festa del Corpus Domini con una solenne liturgia nella Basilica del Santo alle ore 10.00 presieduta dal vescovo della diocesi di San Marino – Montefeltro Mons. Andrea Turazzi. Alla celebrazione potranno partecipare solamente un numero ridotto di persone in quanto si dovrà assicurare tutte le misure necessarie di sicurezza, in relazione all’emergenza sanitaria connessa al rischio di diffusione del virus Covid-19. Non essendo consentita la processione coi fedeli solamente il vescovo con alcuni ministri si porteranno sulla Piazza della Libertà dove sarà collocato un tavolo ricoperto da un drappo rosso e con ai lati candelieri accesi. Su questo tavolo verrà deposto il Santissimo Sacramento. La Reggenza si affaccerà dal balcone centrale del Palazzo Pubblico e avrà luogo la Benedizione con l'ostensorio. Al termine della funzione, la Reggenza si ritirerà dal balcone ed i ministri con il Santissimo Sacramento riprenderanno il percorso che porta in Basilica. Alla fine della celebrazione della santa messa si procederà con un breve momento di adorazione e con la benedizione eucaristica. La processione del Corpus Domini, a causa del coronavirus quest’anno non si potrà celebrare. Non sarà possibile, nel rispetto della norma del distanziamento fra le persone attualmente vigente, organizzare processioni o momenti di preghiera che rischiano di creare assembramenti. Considerando infatti la facilità con cui nelle processioni e negli altri momenti delle nostre feste ci sono assembramenti di persone nei quali non è possibile assicurare il distanziamento, sarebbe una grave mancanza di attenzione nei confronti della salute del nostro popolo trasformare le celebrazioni in drammatico momento di diffusione del contagio e di dolore. Il vivo senso di responsabilità che ci anima, ci spinge anche a vivere questi momenti di festa con maggiore sobrietà e attenzione alle povertà accentuate dalla pandemia, manifestando la solidarietà delle nostre comunità attraverso gesti significativi di condivisione.