Logo San Marino RTV

Finalmente è finita! Ora al voto!

14 set 2019
Finalmente è finita! Ora al voto!

Finalmente è finita, anche se la parola fine verrà messa solo il prossimo martedì con le due dimissioni mancanti dei consiglieri di maggioranza in rotta con la disperata ed inefficiente coalizione Adesso.sm. Dopo averne viste di tutte i colori da Adesso.sm occorre rimettere a posto il paese, e non certo con il debito pubblico estero dovuto alla gestione inefficace, prima tra tutte quella del Segretario Zafferani, del governo oramai defunto di Adesso.sm. Un governo che ha persino fatto rimpiangere, incredibile a dirsi, i vari governi del passato. Un governo che ha vergognosamente privilegiato un imprenditore-finanziere su tutti avallando le scellerate scelte del vecchio management di Banca Centrale. Anziché il ricorso al debito pubblico occorre una seria riforma fiscale che faccia emergere le sacche di evasione tuttora presenti ma non con la polizia giudiziaria ma con un giusto e corretto rapporto tra amministrazione pubblica e operatore economico; dove lo Stato è vicino a chi deve produrre ed è la spina dorsale del paese. Occorre, poi, investire su San Marino! Curando e seguendo la preparazione dei nostri ragazzi! Investire sui nostri giovani tuttora in gran parte disoccupati, grazie alle scellerate politiche del Segretario Zafferani che ha privilegiato l’assunzione, anche a bassi livelli, di frontalieri a scapito dei sammarinesi, e sulle nostre energie anziché ricorrere alle consulenze estere che alla fine abbiamo visto non risolvono nulla e costano tantissimo. Scopriremo poi nel prossimo futuro, dato che ci sono denunce soprattutto in Banca Centrale e quindi procedimenti in corso, come alcune consulenze siano servite solo a alimentare corruzione e a rimpinguare in maniera illecita le tasche di chi aveva le leve del comando a danno della 1 collettività. A danno di tutti i contribuenti sammarinesi. Smettiamola di spendere soldi in opere inutili e costosissime, dove peraltro lavorano ditte italiane, e in viaggi faraonici dei nostri segretari e istituti che nulla portano a San Marino. CHIUDIAMO IL RUBINETTO! IMMEDIATAMENTE Occorre una seria analisi dei costi, tagliando dove ci sono zone di spreco ed inefficienze. Uno screening su quanto viene fatto nel campo della PA cercando di gestire in maniera oculata le risorse umane che abbiamo. Possiamo ancora sopportare dei baracconi pubblici di inefficienza che all’anno perdono milioni di euro? Occorre investire sugli eventi di qualità, e non solo sul centro storico, ma prima occorre trasformare quella che è diventata la fatiscente Repubblica di San Marino, con strade tutte rotte ed una gestione dei rifiuti a dir poco imbarazzante. Altro che giardino d’Europa! Occorre investire in infrastrutture facendo lavorare SOLO i sammarinesi, o ditte sammarinesi dove ci siamo almeno la maggioranza di dipendenti sammarinesi in modo da innescare una spirale virtuosa che possa permettere alle famiglie dei sammarinesi di poter avere una disponibilità economica soddisfacente. Dobbiamo aspirare alla piena occupazione dei nostri concittadini e residenti. STOP ALLE RESIDENZE FARLOCCHE O AD ESTRAZIONE, COME NELLA LOTTERIA. OCCORRE INVESTIRE SU SAN MARINO E SUI SAMMARINESI. CE LA POSSIAMO FARE ANCHE SENZA RICORRERE AL DEBITO ESTERO CHE CI CONDANNEREBBE INESORABILMENTE. Alle prossime votazioni noi ci saremo e molto probabilmente in coalizione con le forze che più’ hanno contribuito alla chiarezza e a denunciare tutto lo schifo di questi ultimi tempi. W SAN MARINO, W I SAMMARINESI. SEMPRE!

Movimento PRIMA I SAMMARINESI.