Logo San Marino RTV

FSGC - Futsal: Pennarossa-Tre Penne, tutto o niente

17 mag 2018
Una partita alla volta, siamo arrivati all’anticamera della finale Scudetto che – già per certo – vedrà il Murata inseguire un titolo che ai bianconeri manca dal 2014, che segna anche la data dell’ultimo trofeo finito nella bacheca del calcio a cinque muratese.

Se i ragazzi di Capriotti non solo vestono i panni della favorita, ma si ritroveranno a giocarsi il campionato forti delle sole due partite giocate sin qui in post season (peraltro proprio contro Pennarossa e Tre Penne), le formazioni rimaste ancora in corsa per un posto in finale hanno comunque dimostrato nell’arco della stagione di non essere da meno rispetto a Busignani e compagni. Le squadre di Selva e Cellarosi, infatti, sono arrivati alla semifinale dopo un’ottima stagione regolare. I biancorossi di Chiesanuova hanno vinto il Girone A, arrogandosi il diritto di affrontare i play-off partendo dalla privilegiata posizione delle prime classificate – vale a dire i quarti di finale. Sfida quella che ha sorriso sì al Murata, ma solo ai supplementari dove – a due minuti dai rigori – è emerso tutto il talento di Danilo Busignani. Sconfitta quella che non ha buttato fuori carreggiata i ragazzi di Selva, capaci di potare lo scalpo del Tre Fiori: i detentori del titolo, non più tardi di due giorni fa, si sono dovuti arrendere ai rigori nel confronto tra le protagoniste delle ultime stagioni. I sette trofei assegnati tra l’estate 2015 e l’autunno 2017 (compresa la prima Supercoppa) se li sono infatti spartiti le squadre di Selva e Spada. In quest’occasione, Rastelli e compagni hanno dimostrato carattere e nervi saldi, recuperando in due occasioni una situazione di svantaggio per poi imporsi ai calci di rigore.

Più lungo il percorso del Tre Penne, che è dovuto passare da un turno extra – quello cui fanno riferimento le seconde e terze classificate in regular season –: vincenti all’esordio col Domagnano grazie agli acuti di Chiaruzzi e Dominici, i biancoazzurri hanno steso il Tre Fiori nei quarti con un sonoro 5-1. Meno brillante invece la prestazione al turno successivo col Murata, che ha permesso ai bianconeri di staccare il biglietto per la finale grazie ad un 3-1 maturato agli estremi del primo tempo e nei primissimi minuti della ripresa, rendendo vana la rete di Pasqualini.

Uno solo il precedente in Campionato Sammarinese, così come una è la partita che ha messo a confronto Pennarossa e Tre Penne in San Marino Futsal Cup. In entrambe le occasioni sono stati gli uomini di Cellarosi a prevalere, in sfide ricche di gol ed occasioni: 3-1 la sfida di campionato, con successo in rimonta del Tre Penne grazie alle reti di Chiaruzzi, Francesconi e Pasqualini, dopo il momentaneo vantaggio del Pennarossa con Casadei. Un pirotecnico 6-3 è invece il risultato finale dell’incontro di Futsal Cup, utile al Tre Penne ad arrogarsi il primo posto nella competizione che ha invece chiuso le porte dei play-off al Pennarossa: doppiette per Francesconi e Zonzini, a segno nella seconda e decisiva frazione di gioco in cui sono arrivati i tre gol che hanno dato la vittoria ai biancoazzurri. Nel primo tempo a segno Chiaruzzi, Francesconi e Dominici per il Tre Penne, Rastelli, Poggiali e Palanghi per il Pennarossa.

Comunicato stampa
FSGC