Logo San Marino RTV

Giovanili: troppo Padova per i Giovanissimi e gli Allievi Nazionali

5 mar 2018
Giovanili: troppo Padova per i Giovanissimi e gli Allievi Nazionali
Tra tutte le formazioni giovanili della San Marino Academy e del San Marino Calcio, le uniche due scese in campo nel week end sono state quella dei Giovanissimi Nazionali di Filippo Masolini e quella degli Allievi Nazionali di Lorenzo Magi. Entrambe le gare, che hanno visto i padroni di casa opposti al Padova, sono state disputate questo pomeriggio all’ “Ezio Conti” di Dogana.
A scendere i campo per primi – alle ore 12:30 -sono stati i Giovanissimi. Di fronte alla banda di Filippo Masolini c’era la capolista del raggruppamento, che impiega meno di 60’’ per mettere la partita sui binari a lei più favorevoli: la lancetta dei minuti non ha ancora effettuato un giro completo, infatti, quando Favaro infila Gallo per la rete dell’1-0.
Sartori ha fretta di raggiungere il compagno di squadra nel tabellino dei marcatori, ma non riuscirà a farlo prima del 39’, quando metterà la San Marino Academy a distanza di sicurezza con la rete del 2-0. In precedenza, per la precisione al minuto 7’, a negargli la gioia del gol era stato Gallo, che poi si ripete sulla conclusione di Favaro e sul colpo di testa di Radoni. Sull’altro fronte, Filippo Pasolini avvicina il punto del momentaneo pareggio, ma deve fare i conti con Meneghetti.
Trovata la rete del raddoppio, il Padova subisce il ritorno dei padroni di casa, che si rifanno sotto con il gol di Shpendi, partito dalla panchina. Ma i veneti impiegano appena 2’ per ristabilire le distanze, ed è ancora una volta Sartori a spedire il pallone alle spalle di Gallo. L’ultimo acuto della gara è una conclusione di Cola che termina fuori dalla porta difesa da Meneghetti.
Anche nel caso della partita degli Allievi Nazionali – giocata alle 15:00 - è il Padova a lasciare l’ “Ezio Conti” con i tre punti in tasca. La squadra di Lorenzo Magi regge per un tempo, poi, all’alba della ripresa, il gol di Marchi fa da apripista ad una vittoria che viene messa in ghiaccio da Bnou nei minuti finali dell'incontro.
Nella prima metà del primo tempo la San Marino Academy tiene bene il campo, poi il Padova inizia a spingere sull’acceleratore e a collezionare occasioni. La prima capita sulla testa di Marchi, servito a centro area da Zagolin, ma l’incornata del numero 7 finisce alta. Poi, su una palla messa in mezzo da Timpanaro, Moro colpisce male sul primo palo ma prolunga per Zagolin, che davanti ad Aluigi non dà il giusto veleno alla propria conclusione.
Doppio pericolo per i biancoazzurri anche al 25’, quando il direttore di gara sorvola su un contatto in area fra Moro e Matteoni; sul prosieguo, Tessari cerca la porta di Aluigi ma non angola a sufficienza il tiro.
Sull’altro fronte è una tempestiva uscita del portiere Lunardi a fermare Piscaglia, lanciato a rete da Contadini. In chiusura di frazione gli ospiti trovano la via del gol con Zagolin, servito da Marchi, ma la bandierina del secondo assistente invalida tutto per fuorigioco.
La ripresa si apre con il vantaggio patavino firmato da Marchi, che dopo due tentativi in rapida sequenza infila Aluigi sottomisura. Il gol del vantaggio manda decisamente “on fire” il numero 7 biancorosso, che entra in parecchie delle successive occasioni costruite dalla formazione ospite. Al 5’ è lui a servire Moro, il cui mancino viene parato da Alugi. Due minuti dopo è sempre Marchi a saltare più in alto di tutti sul corner di Zagolin, ma spedisce alto. Al 9’ torna a vestire i panni di uomo-assist servendo Timpanaro dopo una fuga sulla destra, ma il numero 10 arriva scoordinato alla conclusione, che finisce alta. Al 18’, invece, è il palo a negare al numero 7 la gioia del raddoppio.
In casa San Marino Academy l’ingresso di Potenza dà maggiore vivacità alla manovra. Il numero 19 è di difficile gestione per i difensori ospiti, che ricorrono spesso al fallo per fermarlo. Da una di queste punizioni lo stesso Potenza cerca l’incrocio dei pali più vicino, ben sorvegliato da Lunardi. Lunardi che 25’ viene scavalcato dalla lunga traiettoria del calcio di punizione di Mantovani, che termina sulla parte esterna della rete.
Al 35’ il Padova chiude la gara grazie a Bnou, entrato in campo appena 5’ minuti prima, il quale trova la via del gol con un’incornata sugli sviluppi di un calcio d’angolo. Anche Rubini, partito dalla panchina come il compagno, cerca gloria al tramonto della gara, ma il suo colpo di testa viene disinnescato da Aluigi. La partita si chiude di fatto con l'ennesimo calcio di punizione guadagnato e battuto da Potenza, il quale riesce ad impegnare ma non a superare il portiere ospite Lunardi.


Campionato Under 15 Lega Pro


SAN MARINO ACADEMY
Gallo; Severi, M. Pasolini, Dolcini, Pavani, Francioni, Donati (dal 42’ Cola), Lazzari, F. Pasolini, Castellani, Rossi (dal 42’ Shpendi)
A disposizione: L. Magnani, Colonna, Ercolani, Giambalvo, Sarti, D’Addario, Gatti

PADOVA
Menghetti; Brugnolo (dal 62’ Gasparini), Pieragnolo, Rinaldo (dal 51’ Semenzato), Bove (dal 62’ Bailo), Cabianca (dal 62’ M. Santi), Danielli (dal 51’ J. Santi), Fabbian, Sartori, Radoni (dal 57’ Scarparo), Favaro (dal 57’ Donà)
A disposizione: Fortin
Allenatore: Lorenzo Simeoni

Arbitro: Nicola La Medica di Rimini
Marcatori: 1’ Favaro, 39’ e 55’ Sartori, 53’ Shpendi

Campionato Under 17 Lega Pro

SAN MARINO ACADEMY
Aluigi; Matteoni (dal 78’ Tamagnini), Contadini (dal 78’ Rosa), Gramegna (dal 78’ Giorgi), Franciosi, Tomassini, Mantovani (dal 70’ Giannini), Ciacci (dal 51’ Casali), Sbardella (dal 51’ Potenza), Valentini, Piscaglia (dal 70’ Cremonini)
A disposizione: Paolini, Mazza
Allenatore: Lorenzo Magi

PADOVA
Lunardi; Stefani (dal 79’ Gazzola), Tessari, Lovato, Fornasaro, Bonato (dal 70’ Bnou), Marchi (dal 79’ Rubini), Zavan (dal 74’ Carraro), Moro, Timpanaro, Zagolin (dal 70’ Calgaro)
A disposizione: Gavagnin
Allenatore: Emanuele Pelizzaro

Arbitro: Gianluca Braschi di Rimini
Assistenti: Andrea Caruso e Alessandro Biagetti di Rimini
Ammoniti: Timpanaro, Lovato, Calgaro
Marcatori: 41’ Marchi, 75’ Bnou



FSGC | Ufficio Stampa