Logo San Marino RTV

Gubbio: Sergio Barducci presenta il suo nuovo libro al Rotary club

8 giu 2016
Gubbio: Sergio Barducci presenta il suo nuovo libro al Rotary club
Il Rotary Club Gubbio organizza per mercoledì 8 giugno, alle ore 21 presso il ristorante Parco Coppo sul monte Ingino, un incontro con il giornalista Sergio Barducci, capo redattore centrale di San Marino Rtv, emittente radiotelevisiva di Stato della Repubblica di San Marino consociata Rai, dove cura le edizioni del telegiornale e le trasmissioni di approfondimento giornalistico. In qualità d’inviato ha seguito numerosi appuntamenti internazionali come le assemblee generali delle Nazioni Unite e i vertici di Capi di Stato e di Governo, così come è stato testimone di importanti momenti istituzionali svoltisi in questi anni in seno al Consiglio d'Europa e alla Commissione Europea prendendo anche parte a incontri bilaterali e firme di accordi internazionali tra i Governi di San Marino e altre nazioni. E' stato anche inviato in zone di guerra. In particolare durante il conflitto nei Balcani, con reportage da Sarajevo e da Mostar.
Alla professione giornalistica affianca quella di scrittore e nell'occasione presenta a Gubbio il suo ultimo libro “Tra Levante e Ponente” (Minerva Editore), un racconto in parte autobiografico sulla vita nella straordinaria provincia italiana. Quella provincia che da piccola sa farsi grande. Il libro è diviso in 25 capitoli, che attraverso ricordi personali fotografano una realtà e presentano una serie di personaggi. Alcuni sono anonimi, altri invece molto popolari come Tonino Guerra e Lucio Dalla, Alberto Zaccheroni, Azeglio Vicini e Marco Pantani. Come ricorda Maurizio Costanzo nella sua introduzione al volume, “Barducci, ha narrato scenari, angoli di territorio, personaggi abbastanza inediti, pur se inediti non sono. Ha raccontato personaggi che negli anni, progressivamente, sono diventati invisibili. Un racconto dove”, il Porto Canale di Cesenatico diventa virtuale spartiacque tra due mondi: quello della tradizione e quello della modernità”. Moderatore dell'incontro il giornalista Massimo Boccucci.