Logo San Marino RTV

I presidenti provinciali Gaetano Callà (Fipe) e Andrea Carichini (Fnaarc) entrano nei consigli direttivi nazionali delle rispettive federazioni

Indino: “Sono fiero del lavoro svolto dai nostri dirigenti. Il gruppo dei riminesi ai tavoli nazionali è sempre più folto”

25 nov 2019
I presidenti provinciali Gaetano Callà (Fipe) e Andrea Carichini (Fnaarc) entrano nei consigli direttivi nazionali delle rispettive federazioni

I presidenti provinciali di Fipe, Gaetano Callà e di Fnaarc, Andrea Carichini, portano Rimini ai tavoli nazionali delle rispettive federazioni aderenti a Confcommercio, entrando a fare parte dei Consigli direttivi nazionali. Durante l’Assemblea Ordinaria della Federazione Italiana Pubblici Esercizi che si è svolta a Roma alla presenza del presidente di Confcommercio, Carlo Sangalli, è stato confermato per acclamazione alla guida di Fipe il presidente in carica Lino Enrico Stoppani, che inizia così il suo quarto mandato. Durante l’Assemblea si è votato anche per il Consiglio Direttivo composto da 30 membri, nel quale ora siede anche il presidente di Fipe della provincia di Rimini, Gaetano Callà. L’imprenditore riminese, Cavaliere del Lavoro, nel corso della sua lunga carriera iniziata a Rimini nel 1979, si è occupato di pubblici esercizi nelle loro più diverse sfumature. Notevoli l’esperienza e l’impegno profusi nel mondo associativo, a partire dalla prima elezione a Consigliere Fipe Rimini nel 1980. “Il nostro lavoro sul territorio è stato premiato con questa elezione nazionale – ha detto Callà subito dopo l’insediamento -. Merito di tutta la squadra, a cominciare dal presidente di Confcommercio Gianni Indino: se come pubblici esercizi del territorio abbiamo raggiunto certi traguardi è anche merito suo. Sono felice di questo riconoscimento, con cui sono pronto a fare ancora più presenti ai tavoli nazionali le istanze dei nostri associati e al contempo porterò da Roma nuovi spunti e strategie per crescere tutti insieme, anche a livello territoriale”. Anche Fnaarc, la Federazione Nazionale Associazioni Agenti e Rappresentanti di Commercio, ha visto entrare nel Consiglio Direttivo nazionale un rappresentante riminese. Il presidente di Fnaarc della provincia di Rimini, Andrea Carichini, è infatti stato chiamato al tavolo dei consiglieri dell’associazione nazionale e il suo ruolo ufficializzato durante l’Assemblea ordinaria che si è svolta venerdì scorso a Milano. “Sono contento di entrare a fare parte del Consiglio direttivo nazionale di Fnaarc – Confcommercio – ha detto Carichini -, ciò dimostra che il nostro impegno continuo sul territorio non è passato inosservato. Anche al tavolo nazionale il mio obiettivo rimane quello di curare al meglio gli interessi dei nostri associati. Gli agenti di commercio sono una risorsa fondamentale per lo sviluppo delle piccole e medie imprese, intermediano i rapporti commerciali tra le aziende e offrono nuove opportunità di lavoro. Insieme a tutto il gruppo guidato dal presidente nazionale Petranzan ci poniamo l’obiettivo di sostenere e sviluppare l’attività delle associazioni provinciali a tutela di tutta la categoria”. “Sono fiero del lavoro svolto da tutti i nostri dirigenti, che con caparbietà e spirito di abnegazione continuano a lavorare per le imprese che rappresentano nel proprio settore – commenta il presidente di Confcommercio della provincia di Rimini, Gianni Indino -. Callà e Carichini vanno così ad aggiungersi ad un sempre più folto gruppo di rappresentanti riminesi chiamati ai tavoli nazionali, lì dove vengono prese le decisioni e operate le scelte di indirizzo in un momento così delicato ed importante per l’economia del nostro Paese”.