Logo San Marino RTV

Il San Marino Green Festival nell’appennino bolognese

Conversazioni su Leonardo, green economy e sostenibilità

5 giu 2019
Ph. Aurelio Deyme
Ph. Aurelio Deyme

Una giornata particolare per il San Marino Green Festival in trasferta a San Benedetto Val di Sambro su invito del Festival Monnalisa. Un evento tutto in rosa e en plein air per la celebrazione dei 500 anni della morte di Leonardo da Vinci organizzato dalla rete Contratto ESA (Excellentia Superior Animus) e dal tavolo di progetto tutto al femminile Academia Monnalisa. Il festival sammarinese ha portato in dono il “Cenacolo della Sostenibilità”, un simposio con diverse personalità di spicco che hanno tessuto un dialogo avvincente partendo dal maestro rinascimentale per arrivare a parlare di sostenibilità e green economy. Umanesimo e Rinascimento sono un momento storico straordinario dove si riscopre e si reinterpreta tutto il mondo classico ma anche tutto ciò che circonda l’uomo: la natura, per l’appunto. Arte e genialità applicata quella leonardesca che avremmo voluto vedere cimentarsi con le grandi sfide che il cambiamento climatico e i suoi effetti ci stanno ponendo. La tavola rotonda si è quindi arricchita di spunti visivi attraverso la presentazione del lavoro della giovane artista calcografa Veronica Azzinari che fa dell’osservazione e del camminare nella natura elementi strutturali della propria ricerca artistica. Il vedere, l'ascoltare, il dialogare si sono poi concretizzati su di una serie di appunti da cui ripartire il 20 settembre in occasione del San Marino Green Festival. “Ce ne siamo andati con la felicità nel cuore per la calorosa accoglienza che hanno riservato a noi e al nostro progetto - ha commentato Gabriele Geminiani, organizzatore del festival sammarinese che ha aggiunto – avere un palcoscenico così prestigioso dove poterci presentare è stato davvero un privilegio di cui andare fieri. E soprattutto la conferma di come il festival abbia oramai valicato i confini locali e provinciali, distinguendosi per una sua originale progettualità”. Trait d’union fra le due realtà festivaliere è stata l’Associazione San Marino – Italia che vede fra i suoi associati oltre a Gabriele Geminiani, da poco nel direttivo, anche gli imprenditori Maurizio Valentini e Bruna Dos Santos (Nettare 21 Srl), entrambi dei territori bolognesi ospitanti.