Logo San Marino RTV

Imparare attraverso il teatro: via ai laboratori per 80 alunni delle scuole medie

21 feb 2016
Imparare attraverso il teatro: via ai laboratori per 80 alunni delle scuole medie
L'attività è organizzata dal Dipartimento di Scienze Umane dell'Ateneo, che per marzo ha pronto un nuovo progetto per gli iscritti dell'Università

Via i libri, fuori la fantasia. Dal 22 febbraio al 4 marzo prossimi, 80 alunni delle Scuole Medie del Titano saranno coinvolti nei laboratori teatrali organizzati dal Dipartimento di Scienze Umane dell’Università degli Studi di San Marino, che il mese prossimo sarà inoltre impegnato in un terzo progetto riservato agli studenti dell’Ateneo.
A fare alzare il sipario sarà l’iniziativa “Salire sull’albero”, attraverso la quale 40 ragazzi delle Scuole Medie di Serravalle scopriranno alcuni personaggi della letteratura attraverso il teatro, utilizzando la gestualità e la mimica per esplorare testi come “Il barone rampante” di Italo Calvino. In scaletta, durante la settimana di attività curata da Maddalena Lonfernini in collaborazione con le insegnanti Benedetta De Marini e Laura Pagliarani, anche una visita al Teatro Titano per ‘toccare con mano’ spazi come il palcoscenico, le quinte e i camerini.
Il 29 febbraio inizia invece il ‘secondo atto’ con il laboratorio “Inseguo i colori”, rivolto a 40 alunni delle Scuole Medie di San Marino Città. Per loro un percorso diviso in cinque giornate concentrate sulla “ricerca” delle tinte, elaborato per stimolare le capacità di osservazione. L’attività, ideata dall’esperto di didattica dei beni culturali Juan Carlos Ceci e supportata da Lonfernini insieme alle insegnanti Valentina Pazzaglia e Raffaella Ciacci, prevede una vera e propria caccia ai colori, da individuare fuori e dentro la scuola, e poi riprodurre su carta con acquerelli e tempere.
In marzo, infine, la conclusione con “Lo spazio del teatro”, un progetto rivolto agli studenti dell’Università che coinvolge il Dipartimento di Scienze Umane e il Dipartimento di Economia, Scienze e Diritto.
“E’ una proposta che si inserisce nel più ampio progetto ‘Teatro e cittadinanza’, e ha come finalità la ricerca e la promozione della cultura teatrale tra gli studenti – spiega Lonfernini, curatrice dell’iniziativa ed esperta in linguaggi del teatro come strumento per la didattica - vogliamo affiancare agli insegnamenti accademici alcune attività sperimentali che consentiranno a tutti gli studenti, a prescindere dai Corsi di Laurea a cui sono iscritti, di avvicinarsi ai linguaggi teatrali attraverso una conoscenza diretta del fare e del vedere teatro. Questo laboratorio non è una scuola – conclude - ma un luogo di sperimentazione che garantisce tramite il ‘gioco’ la scoperta di sé, della creatività individuale, del proprio corpo e delle proprie emozioni”. L’attività sarà riservata a 15 studenti dell’Ateneo.