Logo San Marino RTV

Iss: attività in corso per potenziare il servizio di Cardiologia

19 lug 2018
Iss: attività in corso per potenziare il servizio di Cardiologia
Negli ultimi mesi si è accentuata la necessità di reperire nuovi medici a fronte di quella che può essere definita una carenza cronica che non riguarda solo la Repubblica di San Marino, ma anche l’Italia e non solo.
Tra i settori in cui si avverte maggiormente l’esigenza di interventi vi è senza dubbio la Cardiologia, dove è stata temporaneamente ridotta l’attività ordinaria per consentire le attività in urgenza e le consulenze agli altri reparti.

Il Comitato Esecutivo dell’ISS ha realizzato l’avvio del collegamento di Telemedicina con l’Unità di Terapia Intensiva Cardiologica di Rimini per le patologie tempo-dipendenti, quali per esempio l’infarto. Inoltre è stata predisposta la teletrasmissione anche dai reparti ospedalieri come consulto di secondo livello quale ulteriore strumento per migliorare il percorso di assistenza con Rimini già in essere.
Contemporaneamente sono state attivate alcune convenzioni con professionisti per le prestazioni diagnostiche, ambulatoriali e per la reperibilità.
Sono anche stati emessi i bandi di concorso internazionali per l’assunzione a tempo indeterminato di 2 cardiologi e andare così a implementare l’organico.

“Il Comitato Esecutivo dell’ISS, pur consapevole delle difficoltà, si sta impegnando per migliorare i percorsi di assistenza in una ottica di rete anche con le Ausl dell’Emilia Romagna e delle Marche, e per garantire i servizi pur in una situazione di carenza di personale che riguarda anche molte realtà italiane. Reperire personale sanitario e in particolare medici, non è semplice ed è per questo che sono in corso di presentazione nuove proposte normative proprio per andare a risolvere alcune delle problematiche sollevate più volte dai professionisti – dichiara il Direttore Generale ISS Andrea Gualtieri -. È di oggi inoltre, in accordo con la Funzione Pubblica, l’emissione dei bandi internazionali che rappresentano una novità nel settore, resa possibile grazie a una modifica normativa proposta già in sede di legge di bilancio 2017.
Vorrei infine ringraziare tutto il personale attualmente in servizio per l’impegno e l’attività che sta svolgendo.

L’Ufficio Stampa – 19 luglio 2018