Logo San Marino RTV

ISS: Vaccinazione gratuita contro la pertosse anche alle donne in dolce attesa

4 lug 2018
L’Istituto per la Sicurezza Sociale sta avviando una campagna di sensibilizzazione alla vaccinazione contro la pertosse rivolta specificamente alle donne in gravidanza.
La pertosse, infatti, è una malattia infettiva dovuta ad un batterio, la Bordetella Pertussis, che se contratta nel 1° anno di vita del bambino ha un decorso più grave, correlandosi ad un aumento dei ricoveri ospedalieri per le complicanze della malattia (1-2/1000 bambini presentano un’encefalite) e ad un elevato rischio di mortalità (fino all’1% dei casi), in particolare nei bambini che contraggono l’infezione nei primi due mesi di vita.
La vaccinazione delle donne nel 3° trimestre di gravidanza, ormai introdotta nella pratica clinica da diversi anni (2011), ha drasticamente ridotto (fino al 90%) il numero di lattanti che hanno contratto la pertosse nei primi 2 mesi di vita.
La vaccinazione durante la gravidanza si è dimostrata sicura per la mamma, per il feto e per il neonato-lattante.
Gli studi già effettuati su oltre 20mila donne in gravidanza che hanno ricevuto il vaccino contro la pertosse hanno dimostrato che non c’è stato alcun aumento dei rischi né per la madre, né per il neonato.
Con la vaccinazione, infatti, non si introduce nell’organismo il batterio attivo, ma solo frammenti della parete capaci di stimolare la risposta anticorpale materna.
Questi anticorpi materni così prodotti, passano al bambino attraverso il cordone ombelicale e gli garantiscono la protezione necessaria, in attesa d’iniziare il ciclo vaccinale al raggiungimento del 3° mese di vita del bambino.

Il vaccino contro la pertosse risulta quindi raccomandato nelle gestanti ed è consigliata l’esecuzione durante il terzo trimestre della gravidanza (28-32 settimane di gestazione).

Il vaccino è raccomandato per ciascuna gravidanza, anche se si è già effettuata in passato la vaccinazione.

Per ulteriori informazioni si può contattare il proprio ginecologo oppure rivolgersi al servizio di Ostetricia e Ginecologia (telefonando al numero 0549 994579) o all’Ufficio Vaccinazioni (tel.: 0549 994338).

Altre informazioni sono presenti sul sito ISS www.iss.sm, nella sezione dedicata ai Vaccini e Vaccinazioni.

Comunicato stampa
ISS