Logo San Marino RTV

Marlù Gioielli e “Nel mio cuore Riccione”, successo con copertura social da 1 milione e 200 mila

14 set 2016
Marlù Gioielli e “Nel mio cuore Riccione”, successo con copertura social da 1 milione e 200 mila
Boom social per la nuova campagna di comunicazione creata dalla sammarinese “Marlù Gioielli” per la sua nuova linea di gioielli “Nel mio cuore Riccione”, dedicata a uno dei luoghi più belli e affascinati della riviera adriatica: La Perla Verde.

In 30 giorni dall’11 agosto all’11 settembre, le pagine social, Facebook e Instagram, hanno raggiunto un copertura superiore a 1 milione e 200 mila visualizzazioni, 6 mila i mi piace e più di 2 mila persone hanno lasciato nel negozio Marlù di Riccione messaggi e testi scritti, in questo caso analogici, sull’emozioni, i ricordi, le sensazioni che li legano alla città.

“Comunichiamo ciò che facciamo, cercando sempre nuove strade e nuovi strumenti. A Riccione abbiamo utilizzato tre modi diversi di raccontare le nostre creazioni. Siamo intervenuti nel paesaggio urbano vestendo con macro braccialetti i pini di Viale Ceccarini, trasformandoli in indossatori e testimonial. Abbiamo chiesto di lasciarci una cartolina con un pensiero sulla città e i social hanno reso virale il messaggio - spiega Marta Fabbri, direttore comunicazione e marketing di Marlù e insieme alle sorella Morena e Monica al timone dell’azienda di San Marino – i braccialetti della linea “Nel mio cuore Riccione” esprimono emozioni e sentimenti. Usiamo materie prime povere, sostenibili e eco green, colori solari, energetici e positivi: rosso, azzurro, bianco e acciaio. Nascono dalla creatività di un design innovativo e giovane. Un messaggio certamente recepito e che ci ha permesso di raggiungere numeri per noi di grande significato”.

Un risultato che esprime in pieno nuovo modo di pensare e proporre il gioiello certamente apprezzato dal pubblico e in particolare dai giovani. Due anni fa l’apertura del primo store a Riccione e in soli 24 mesi i negozi targati “Marlù” sono arrivati a 7: Napoli, Bologna, Ancona, Perugia, Terni e la capitale serba, Belgrado.

“Quando nel 2001 è iniziata la nostra avventura, l’idea era utilizzare l’acciaio, con le stesse lavorazioni, stessa creatività e ricerca nel design riservata alle materie prime preziose e di grande valore – illustra Morena Fabbri, direttore creativo di “Marlù Gioielli” –un gioiello è comprato per essere regalato. Comunica un sentimento un’emozione, un legame affettivo. Il nostro stile, la nostra impronta creativa, i nostri materiali, cercano di esprimerli in ognuna delle nostre linee. ‘Riccione nel Mio Cuore’ è piena espressione di questo concept”.


Per questo, il brand sammarinese sceglie le pietre che adornano collane, anelli e bracciali, seguendo anche le indicazioni emozionali della cristalloterapia. Aulite e turchese stimolano l’autocontrollo, il corallo l’energia vitale, l’occhio di tigre quella spirituale e la pietra lavica armonia e calma. Mentre il lapis, “la pietra dei re, simboleggia l’abbondanza, il legno la capacità di affrontare le difficoltà. Infine le conchiglie, come nel mito greco e romano, esprimono prosperità e rinascita.