Logo San Marino RTV

Il Medioevo nell’Abbigliamento e Costume

6 lug 2016
Il Medioevo nell’Abbigliamento e Costume
Sabato 9 e domenica 10 luglio il centro storico di San Marino Città vivrà due giornate di animazione medioevale che inizieranno alle ore 10.00 per concludersi alle 19.00, con ingresso gratuito. Si partirà da tutto ciò che serviva all’uomo per vestirsi, rappresentando l’intero ciclo di produzione, dalla lavorazione delle materie prime al confezionamento di indumenti, per offrire al pubblico un’esperienza avvolgente. Sarà un’immersione totale negli usi e consuetudini del tempo, in grado di stimolare la mente con mille curiosità e “segreti di bottega” raccontati dagli artigiani passo a passo durante le dimostrazioni.
Il visitatore diventerà protagonista di una magica avventura e potrà letteralmente calarsi nei panni di una dama o di un cavaliere, grazie alla possibilità di noleggiare un costume per l’occasione.
Le botteghe offriranno dimostrazioni di tutte le fasi di lavorazione dei filati e dei tessuti. Vedremo la lana trasformarsi in feltro, la canapa diventare filo, la ginestra compiere l’intera metamorfosi da pianta fiorita a tessuto, la tela assumere i più svariati colori. La valenza didattica sarà ben presente anche nell’arte della lavorazione del cuoio e nella creazione di scudi, ornati dagli stemmi di famiglia o “arme”, la cui simbologia sarà illustrata ai curiosi dal mastro armaiolo. Sempre in tema di dotazioni per la battaglia, assisteremo alla realizzazione di una cotta di maglia.
I mercanti decanteranno le virtù dei loro prodotti, non mancheranno i cortei con splendidi costumi e il gruppo storico I Fanciulli e la Corte di Olnano proporrà scene di vita quattrocentesca sui temi della vestizione, della bellezza e delle acconciature, con uno spazio dedicato al cucito e al ricamo.
Il weekend tematico del 9 e 10 luglio a San Marino, che anticipa le Giornate Medioevali, in programma dal 29 al 31 luglio, sarà un’esperienza unica, in grado di regalare nuove sensazioni che arrivano dal passato, in un caleidoscopio di suoni, aromi, colori e consistenze ormai inconsueti, ma custoditi gelosamente nella memoria e nelle tradizioni del territorio.