Logo San Marino RTV

Messaggio dell'ambasciatore d'Italia a San Marino Guido Cerboni

1 giu 2020
Messaggio dell'ambasciatore d'Italia a San Marino Guido Cerboni

In occasione del 74mo anniversario della Repubblica Italiana, nel salutare con sentimenti di rispetto e di amicizia le Autorita’ ed il Popolo della Repubblica di San Marino, desidero rivolgere un messaggio di fraterna vicinanza ai medesimi, alla Collettività Italiana residente in questo Paese ed ai suoi organi di rappresentanza, il Presidente ed il Consiglio Direttivo del Comites di San Marino. Il 2 giugno è per noi Italiani il simbolo della Libertà e della Democrazia. In questo giorno, nel 1946, tutti gli Italiani, comprese le donne, che votarono per la prima volta, furono chiamati alle urne per scegliere, tra monarchia e repubblica, la forma di governo preferita. A causa della pandemia da COVID-19 che ha colpito duramente l’Italia e la Repubblica di San Marino, come tanti altri Paesi nel mondo, la celebrazione di tale ricorrenza, in Italia e da parte delle sedi diplomatiche italiane all’estero, assume quest’anno un significato e una forma particolari. Il nostro pensiero e il nostro cuore sono con tutti coloro che soffrono per le conseguenze della pandemia e per la perdita di famigliari e amici. I defunti meritano la nostra memoria e chi soffre il nostro rispetto e la nostra solidarieta’. Molte delle vittime del COVID-19 appartenevano d’altra parte proprio a quelle generazioni che contribuirono a far rinascere l’Italia e l’Europa dalle macerie materiali e morali del nazifascismo e della guerra, lasciandoci, con la Repubblica, un lungo periodo di pace, garantito dai valori di Libertà, Giustizia e Democrazia su cui si fonda la nostra Costituzione, riferimento per ogni cittadino e guida per chiunque sia chiamato a responsabilità a favore della Collettività. Sono questi gli stessi valori che ci accomunano ai Popoli d'Europa con i quali condividiamo la costruzione di un percorso basato sui medesimi principi di rispetto dei diritti umani, di vigenza dello stato di diritto, di solidarietà e coesione fra i popoli. Oltre alla memoria, le vittime della pandemia meritano la nostra gratitudine e la nostra concordia: il ricordo delle loro sofferenze e del loro sacrificio dovrebbe indurci a riscoprire il valore immenso di quella eredita’ e darci la spinta per affrontare le sfide che abbiamo davanti con rinnovato coraggio, forza e spirito di solidarietà. Il Popolo Sammarinese, che nella II Guerra Mondiale accolse dall’Italia e dette riparo a 100mila rifugiati, sa bene quanto siano costate agli Italiani la riconquista della Libertà e la Democrazia. Nessun altro Popolo è d’altronde più vicino agli Italiani per lingua, cultura e spirito come lo sono i Sammarinesi. Per questo ci piace condividere con tutti coloro che vorranno quest’anno unirsi idealmente con noi per celebrare la Festa della Repubblica due “doni digitali” che saranno resi disponibili sul sito dell’Ambasciata d’Italia in San Marino (https://ambsanmarino.esteri.it/ambasciata_sanmarino/it/) e che richiamano quanto ci accomuna e ci contraddistingue nel mondo: il patrimonio storico e culturale. Quando si pensa alle città e ai mille borghi d’Italia, che attirano i viaggiatori da tutto il mondo, l’immagine che immediatamente ci viene alla mente è quella della piazza, che è insieme la cornice e la tela su cui si disegnano palazzi, chiese, monumenti e la vita che si svolge intorno ad essi. La piazza è per noi sinonimo di patrimonio culturale, ma anche di luogo dell’incontro e di quella socialità che tanto ci è mancata nei mesi più cupi della pandemia. A questi luoghi è dedicato il primo dei due “doni digitali”, il volume in formato elettronico “Piazze [in]visibili” curato dal fotografo Marco Delogu e realizzato con fotografie d’autore di venti piazze italiane, ritratte nel periodo tra la fine di marzo e l’inizio di maggio, in cui l’Italia, come buona parte del resto del mondo, ha vissuto la difficile fase del confinamento. Alle fotografie sono stati affiancati brevi testi originali di scrittori italiani, legati a quei luoghi e a quelle piazze da ricordi, esperienze e suggestioni letterarie. Il secondo “dono digitale” è un video contenente l'esecuzione in sincrono dell'Inno nazionale italiano da parte dell'orchestra e coro dell'Accademia Chigiana di Siena. L'esecuzione, originale, realizzata nei giorni scorsi e dedicata specialmente al Ministero degli Esteri e della Cooperazione Internazionale, ha coinvolto 108 musicisti tra allievi, docenti e collaboratori dell'Accademia, tra cui grandi nomi della musica classica internazionale come Salvatore Accardo, Bruno Giuranna, Antonio Meneses e altri. Con queste iniziative intendiamo sottolineare il ruolo che il mondo della cultura e della creatività italiane può e deve svolgere per accompagnare la riapertura e il rilancio del nostro Paese nel mondo. Siamo coscienti di essere di fronte a grandi sfide, ma consapevoli al tempo stesso di avere la capacità di affrontarle, con la spinta che ci viene dalla memoria del nostro passato e dal senso di responsabilità che ci deve legare alle nuove generazioni. È con questi sentimenti e questi auspici che, Care Italiane e Cari Italiani, e Cari amici Sammarinesi, invio a Voi e alle Vostre Famiglie i miei migliori auguri in occasione della Festa della Repubblica Italiana.

Viva l’Italia, Viva l’Unione Europea, Viva la Repubblica di San Marino

Guido Cerboni Ambasciatore d’Italia nella Repubblica di San Marino