Logo San Marino RTV

Mussoni replica ad Adesso.sm

27 apr 2017
Francesco Mussoni
Francesco Mussoni
A seguito del comunicato stampa di Adesso.sm sulla sanità sammarinese e sulla attuale fuga dei medici, mi preme, vista la grande attenzione data nel comunicato della coalizione di maggioranza, alla mia persona ed al mio operato, svolgere alcune osservazioni.

Alla base del ragionamento sottolineo che rimango stupito dal comunicato della coalizione di maggioranza " adesso.sm " il cui presupposto è di non essersi resa conto che sta governando, - o non sta governando secondo alcuni, - il Paese da alcuni mesi, e che se non intraprende iniziative concrete o non è' capace di farle, non può' guardare allo specchietto retrovisore, nonostante una continuità' di problemi ed una complessita' sia certamente innegabile ma anche fisiologica.

Il governo e "adesso.sm " si assuma e Deve assumersi le sue responsabilità'.

Non si può' candidarsi a governare il paese, e poi non essere pronta per farlo, ed essere anche piccoli politicamente, mistificatori da non distinguere e neppure riconoscere anche quanto di buono fatto in precedenza.

Quindi il governo, insediatosi il 28 dicembre 2016, e che ha nominato un direttore generale che amministra l'iss, ed è' Capo del personale dal 1 gennaio 2017, risponda all'interpellanza e faccia piena luce sui nomi dei medici e in quali reparti stanno andando via, visto che sono dati non reperibili pubblicamente.

Comprendo che "Adesso.sm", tutta la coalizione di maggioranza, non sia a conoscenza che ho formalmente consegnato a dicembre al Segretario alla Sanità Santi, come mio ultimo atto, un articolato e protocollato documento di utilità' e al tempo stesso di consegna formale del lavoro, dei documenti, delle negoziazioni in corso, insomma di quanto l'interruzione della legislatura aveva fermato in termini di lavoro istituzionale. Lo dico non perché' mi aspetto un grazie. l'avere fornito collaborazione al mio successore, Segretario di Stato per un mandato istituzionale cosi' difficile, l'avere messo a disposizione integralmente e illustrato progetti di legge pronti per l'adozione, l'avere evidenziato e descritto percorsi e progetti, mi ha gratificato per avere compiuto quanto era in mio dovere, e forse mi aveva illuso che vi sarebbe stato in futuro un atteggiamento maggiormente costruttivo e meno di contrapposizione, più' legato anche ai contenuti consegnati che alla battaglia politica.

Prendo atto che non è' così' per la maggioranza. Ne prendo atto, nonostante il mio atteggiamento volutamente distaccato fino ad ora sulla sanità.

Così' "Adesso.sm" continua nella banalizzazione e nella strumentalizzazione politica che aveva svolto nella parte finale della legislatura, prima delle elezioni, in campagna elettorale, distraendo volutamente l'opinione pubblica, e dimenticando magari di ricordare risultati sistemici e fondamentali raggiunti, magari facendo anche diventare propri e nuovi progetti volutamente consegnati alle istituzioni preposte è frutto del lavoro di altri.


Visto che nel comunicato sono stati implicitamente mal trattati e distorti alcuni di questi risultati di sistema, Necessario Ricordarne alcuni, raggiunti dalla maggioranza e dal governo fino a fine 2016.

1- progetto di legge su responsabilita' dei medici e sul rischio clinico. -

il segretario santi ha nella sua disponibilità' da dicembre 2016 ' il testo di legge scritto articolo per articolo sulla responsabilità' dei medici e sul rischio clinico. redatto in stretta collaborazione e secondo le esigenze manifestate dai medici. adottato dall'allora congresso. Non si sbandieri come novita' un testo già' pronto. Attendiamo di vedere le modifiche introdotte nel nuovo testo annunciato per maggio nel vostro comunicato.

2- fuga medici -

In base ai dati da me in passato riferiti in più' occasioni istituzionali, ricordo che i medici che escono dall'iss, lo fanno principalmente in alcuni settori dell'ISS, non sono interessati tutti i settori; i dati sono quelli dell'ufficio del personale dell'ISS, suddivisi per anno e reparti, nomi e cognomi. Attendo risposta all'interpellanza formulata dai colleghi del gruppo consiliare della Dc, per conoscere la situazione attuale rispetto alla precedente di qualche mese fa, e fare le dovute considerazioni.

3- posti riservati in specialita' per sammarinesi-

se oggi i medici sammarinesi e residenti possono vantare opportunita' di avere posti riservati in specialita' mediche lo si deve agli accordi stipulati dal sottoscritto con Universita' di Modena, Universita' Cattolica, Universita' di Ferrara. Oggi diversi medici sammarinesi da settembre 2016 si stanno specializzando a Modena, ed i medici futuri hanno diritto a posti riservati in accordo con l'ISS. lo si deve a questi accordi. Quindi se l'obiettivo di "adesso.sm" e' di " programmare la formazione dei nostri ragazzi e rispondere alle effettive esigenze del nostro istituto" basta per loro proseguire sulla strada e con l'esecuzione degli accordi sopra detti. Certo come vengono gestiti i rapporti e come vengono mantenuti in essere gli accordi dipende dall'attuale governo ed amministrazione. Credo che questo lo si possa capire. Quanto alle lacune del Decreto n. 100, appena lo porterete modificato le valuteremo visto che non è' dato sapere da alcuni mesi all'opposizione in che senso state lavorando.

4 - accordi con Regioni italiane limitrofe -.sanita' sammarinese fuori dal ghetto e riconosciuta.

Se oggi l'ISS ha un maggiore riconoscimento ufficiale dei propri servizi nelle Regioni limitrofe e con le aziende sanitarie limitrofe, lo si deve certamente agli accordi in materia sanitaria con la Regione Emilia Romagna e la Regione Marche, che recano la mia firma e sono il prodotto di un duro e lungo lavoro di molte persone dell'ISS. Vorrei anche sottolineare che l'ultimo protocollo operativo con la Regione Emilia Romagna, scambiato tra le amministrazioni sanitarie e politiche di italia e San Marino a fine 2016, manca ancora della firma, è' solo da apporre perché' i testi sono già' negoziati. Anticipo in questa sede una interpellanza che indirizzero' al governo per sapere le cause di tale rallentamento. è' così difficile in 5 mesi fissare un appuntamento per la firma del Protocollo con l'assessore alla sanità' della regione emilia romagna?


****

Avrò' modo di ritornare sulla Sanità' ogniqualvolta qualcuno cercherà' di sminuire, banalizzare, minimizzare il lavoro e la fatica fatta da me e da chi ha lavorato con me, e nel corpo sanitario ed amministrativo in questi anni per la sanità' sammarinese e per il Paese. Ne approfitto per ringraziare Tutti loro sempre.

I risultati importanti per il sistema paese ed il sistema sanitario, credo siano da portare avanti e da accompagnare affinche' il sistema sanitario sammarinese non si isoli, ma continui ad essere riconosciuto in ambito sanitario ed universitario.

La nuova gestione dell'ISS e la nuova guida politica della sanità' saranno da me valutati in base alle risposte che forniranno ed ai risultati che porteranno, consapevole io, spero anche loro, che il sistema complesso che gestiscono necessita anche di continuita' e non si può' ridurre allo schema ed allo slogan -gattopardesco - per cui si dice di volere cambiare tutto.....per poi in realtà' non essere in grado di cambiare nulla!


Comunicato stampa
Francesco Mussoni