Logo San Marino RTV

“Nonostante lo sciopero, l’apertura risolutiva del Consiglio BSM è totale"

2 lug 2018
“Nonostante lo sciopero, l’apertura risolutiva del Consiglio BSM è totale"
Il Consiglio di Banca di San Marino ha manifestato in questi giorni a più riprese un’apertura risolutiva totale verso le diverse richieste avanzate dai rappresentanti dei lavoratori dell’Istituto.

Vale la pena ricordare alcuni passaggi che documentano tuttavia un atteggiamento del Sindacato connotato da sorda ostinazione e profonda contraddittorietà:

· venerdì 29 Giugno il Governo ha convocato un Tavolo di confronto tra banche e sindacato, da cui è emerso che le banche sono disponibili a trasformare il “recesso” dei contratti integrativi in “disdetta” (come richiesto a più riprese dal Sindacato), purché vi sia la disponibilità da parte sindacale di trovare un accordo ponte entro il 31 agosto, che consenta di ridurre per alcuni anni il costo dei lavoro del settore bancario e purché vengano interrotte le mobilitazioni;

senza neppure ascoltare le proposte di controparte, il Sindacato ha abbandonato il Tavolo;



· sabato 30 giugno il Consiglio di Banca di San Marino ha inviato ai dipendenti una comunicazione, in cui, oltre a ribadire quanto sopra, si impegnava in maniera inequivocabile al pagamento al personale del premio di produzione con valuta 31 maggio 2018;



· oggi, il Sindacato ha guidato nuovamente il Personale della Banca di San Marino allo sciopero, creando nuovi disagi alla clientela dell’Istituto, in spregio alla totale apertura della banca ad assecondare ogni richiesta del personale.



Se, come si confida, la volontà del Personale è quella di accogliere con responsabilità tutto quanto già comunicato dal Consiglio, Banca di San Marino invita i suoi dipendenti a riattivare il servizio immediato alla clientela, che ha già pagato fin troppo per un “braccio di ferro” dannoso che il Sindacato continua a promuovere con logiche – alla luce dei fatti - non trasparenti.”

Comunicato stampa Banca di San Marino