Logo San Marino RTV

A Novafeltria la mostra fotografica di Conrad Mularoni

19 set 2018
A Novafeltria la mostra fotografica di Conrad Mularoni
Nell’ambito della rassegna fotografica “Semplicemente fotografare” che si svolgerà a Novafeltria (RN) a partire dal prossimo fine settimana, il fotografo Conrad Mularoni presenta una sua mostra fotografica dal titolo: “Visioni oniriche”. La personale di Mularoni che si tiene nello spazio mostre della centralissima Via Mazzini (di fronte al Teatro Sociale), verrà inaugurata venerdì 21 settembre p.v. alle ore 17,00.
Conrad Mularoni vive e lavora a San Marino, dove svolge l’attività di geologo libero professionista. Fotografa dagli anni del liceo e nel 1980, insieme ad altri amici, è stato fondatore dell’A.S.F.A. (Associazione Sammarinese Foto Amatori) della quale ora è Presidente. Fotografo eclettico, predilige la “street photography” e il reportage con una naturale predisposizione per il ritratto, ma non disdegna la fotografia naturalistica e di architettura. A proposito della mostra di Mularoni il critico fotografico Claudio Pastrone, già Presidente della FIAF (Federazione Italiana Associazioni Fotografiche, scrive:
“La fotografia nata per restituirci una rappresentazione meccanica della realtà, si è presto affrancata da questo limite. Il fotografo, fin dall’inizio, ha sentito il bisogno di esprimere con questo mezzo la propria creatività e di non limitarsi a riprodurre oggetti e fatti così come appaiono. Ed ecco, quindi, il tentativo di non fermarsi ad una semplice trasposizione della visione, processo percettivo principe per la conoscenza del mondo esterno. Con “Visioni oniriche” Conrad Mularoni inserisce nelle proprie immagini elementi che non sono propri della percezione sensoriale, bensì di quella psichica, o meglio onirica, come il titolo del lavoro suggerisce. Attraverso un processo di proiezione di forme colorate sul corpo femminile, egli ne trasforma i piani e i volumi, spingendo l’osservatore ad entrare in un mondo in cui il rappresentato tende a perdere la propria fisicità ed acquista una valenza emozionale e fantastica”.
La mostra rimarrà aperta il 21, 22 e 23 settembre p.v. e il successivo fine settimana nei giorni 29 e 30 settembre p.v. L’ingresso è libero, la cittadinanza è invitata a partecipare.

Comunicato stampa