Logo San Marino RTV

Npr: la Giustizia per la Repubblica

20 feb 2020
Npr: la Giustizia per la Repubblica

Quella di oggi, con l’approvazione del Progetto di legge qualificata “Composizione del Consiglio Giudiziario in seduta plenaria”, è un’importante prima tappa verso il ripristino del corretto equilibrio e funzionamento della Giustizia. Le forze politiche che compongono NOI PER LA REPUBBLICA insieme a quelle che nella scorsa legislatura costituivano l’opposizione avviarono un percorso importante a salvaguardia dell’indipendenza ed efficienza del Tribunale . Un Tribunale che era stato lasciato alle vendette ed alle lotte intestine, in cui si susseguivano interventi sull’ordinamento giudiziario e proposte contra legem dal Governo di allora, adottate a colpi di “risicata maggioranza” ed in modo del tutto squilibrato, alimentando spaccature di ogni genere nell’amministrazione della Giustizia. Noi per la Repubblica crede che la giustizia sia un valore irrinunciabile, che appartiene ai cittadini e che non deve essere guidato dalla politica, ma solo salvaguardato. Purtroppo i protagonisti di quella sciagurata impostazione politica, almeno non tutti, ancora oggi non sono riusciti a riconoscere gli errori che hanno portato a “ spaccare il Tribunale”. A noi compete il dovere di ricomporre le fratture, ripristinare l’efficienza e la credibilità della Giustizia sammarinese. Era necessario agire fin da subito per porre in essere i primi presidi finalizzati a riportare una auspicabile riconciliazione all’interno del Consiglio Giudiziario. Oggi l’intervento normativo della Maggioranza, utilizzando lo strumento della procedura d’urgenza, intende ristabilire un equilibrio fra componente togata e non togata nella composizione del Consiglio Giudiziario Plenario. Di fatto abbiamo tolto il diritto di voto al dirigente del Tribunale, non magistrato, per dare questo stesso voto ad un Giudice, per quanto possibile stabile nel ruolo. Questo è stato solo un piccolo inizio di un percorso di giustizia, effettiva, in cui i cittadini possano credere ed investitori esteri trarre fiducia per investire in San Marino. Ci attendono riforme ben più articolate, anche nel settore della giustizia che necessiteranno di confronto e di prudente valutazione di ogni conseguente effetto, a salvaguardia dello stato di diritto e delle basi fortemente democratiche del nostro impianto istituzionale.

Npr