Logo San Marino RTV

Oltre 3.500 euro raccolti dai cuochi improbabili per Cittadinanza Onlus e i bambini disabili dell’India

20 giu 2018
@giorgio salvatori
@giorgio salvatori
Si è conclusa con un successo senza precedenti la VII edizione de “I Sapori della solidarietà” organizzata da Cittadinanza Onlus, che ha avuto luogo martedì 19 giugno presso La Trattoria La Marianna. Oltre 120 commensali, l’entusiasmo e la carica di un team di cuochi improbabili e l’accogliente location hanno determinato il buon esito della serata. La cena è stata organizzata con il contributo di Nonno Nanni-Latteria Montello, con un menù creato ad hoc utilizzando l’intera gamma di prodotti gratuitamente messi a disposizione dall’azienda. Ai fornelli si sono sfidati Alberto Oppi (agente di polizia), Margherita Pirola (personal trainer), Moreno Maresi (avvocato penalista), Giorgio Salvatori (fotografo) e la squadra “Loro5” (già “Barbies”, vincitrici dell’edizione 2016) formata da Barbara Zavatta, Samuela Paltrinieri, Alessandra De Rosa, Francesca Perlini e Giovanna Del Vecchio (professioniste di svariate campi, dalla comunicazione al commercio passando per la cucina). A supportarli in cucina e ai tavoli, lo staff del ristorante La Marianna, lo chef Angelo Iervolino e soprattutto Enrica Mancini, consigliera di Cittadinanza Onlus e colonna portante di tante iniziative di solidarietà. Durante la cena il presidente e fondatore Maurizio Focchi ha presentato l’associazione e rinnovato l’invito a sostenerne i progetti. Dulcis in fundo una testimonianza dal progetto: la cantante Eleonora Giovannardi (in arte Gioel) ha coinvolto tutti in un fuori programma sulle note di “nel blu dipinto di blu” e ha emozionato i presenti parlando della storia di Catherine Inbarajan, madre di un figlio gravemente disabile e fondatrice del Centro “Best New Life Shelter”, che assiste bambini e giovani con disabilità e ritardo mentale a Vellore, nello stato del Tamil Nadu (India), cui è destinato l’incasso della serata.
Tutti applauditissimi i piatti serviti, con un’ovazione finale per il presidente e le chicche di patate agli spinaci con goletta di mora croccante e Bianconanni. La vera vittoria se l’aggiudica ancora una volta la solidarietà dei riminesi, con i 3545,00 euro raccolti per il progetto.
In contesti di povertà come le zone rurali dell’India, malnutrizione, complicazioni prima e durante il parto, cure mediche inadeguate e condizioni ambientali rischiose favoriscono l’insorgere dei disturbi neurologici fin dalla nascita. I famigliari ricevono scarso supporto e i diritti alla salute e all’inclusione sociale vengono di fatto negati. Inoltre, avere un figlio disabile è spesso vissuto dalla famiglia come un peso enorme, in un contesto in cui la sopravvivenza stessa non è scontata, le forme di integrazione sono rare e lo stigma lascia le persone in balia della solitudine e del senso di colpa.
Il Best New Life Shelter è uno dei progetti attivi di Cittadinanza Onlus, associazione riminese che dal 1999 si occupa di salute mentale e disabilità nei Paesi a basso reddito. In territori e realtà dove le patologie neurologiche sono spesso fonte di pregiudizi e credenze popolari, con conseguente emarginazione e isolamento, Cittadinanza cerca di restituire agli ultimi la dignità di cittadini, tramite assistenza medica, riabilitazione, reinserimento sociale, coinvolgimento e formazione delle famiglie e della comunità locale.
Da parte dell’associazione va un caloroso ringraziamento a cuochi e commensali, oltre che a Franco Bulgarini (anima dei Musica Desnuda) che ha presentato la serata, alla Trattoria La Marianna e all’azienda Nonno Nanni-Latteria Montello, per aver reso possibile l’iniziativa.

Cs