Logo San Marino RTV

PagoPa: dal 1° luglio si semplifica il rapporto tra cittadino e pubblica amministrazione

23 giu 2020
PagoPa: dal 1° luglio si semplifica il rapporto tra cittadino e pubblica amministrazione

Con l’introduzione di PagoPA, la piattaforma digitale che consente ai cittadini di pagare in modo più naturale, veloce e moderno e che solleva le amministrazioni dai costi e dai ritardi dei metodi di incasso tradizionali, dal 1° luglio prossimo si semplifica la modalità di pagamento dei cittadini verso la pubblica amministrazione. “Una modalità – è il commento dell’assessore all’Innovazione del Comune di Rimini Eugenia Rossi di Schio – che mette a disposizione del cittadino uno strumento agile e innovativo capace, sostituendo i tradizionali strumenti che richiedono spesso spostamenti fisici e file estenuanti, di agire in autonomia dal proprio device magari da casa.” Il Comune di Rimini ha così reso disponibile attraverso un proprio portale raggiungibile all'indirizzo https://pagopa.comune.rimini.it il sistema standard di pagamento sicuro della Pubblica Amministrazione. Dal 1° luglio 2020 qualsiasi pagamento al Comune di Rimini potrà essere fatto in tutta sicurezza attraverso questa interfaccia, semplice e amichevole, ottemperando al pagamento delle sanzioni per violazione del codice della strada, o dei diritti di segreteria per le pratiche edilizie, fino ai canoni e concessioni di fabbricati di proprietà comunale, alle tasse per l’accesso ai concorsi, alla denuncia per inizio attività; oppure inserendo il codice d’avviso contenuto in un avviso di pagamento. PagoPa (https://www.pagopa.gov.it/) è infatti un sistema di gestione dei pagamenti elettronici messo a punto dall'Agenzia per l' Italia Digitale (AGID https://www.agid.gov.it/) adottato da tutte la Pubbliche Amministrazioni italiane,ma non solo. Per il cittadino effettuare i pagamenti utilizzando PagoPA sarà più semplice e comodo. Si deve selezionare uno dei tanti prestatori del servizio di pagamento, che può essere una banca, un istituto di credito o un sistema di moneta elettronica, e procedere con il versamento scegliendo uno dei canali tecnologici a disposizione, un conto web, un bancomat, una carta di credito, una carta prepagata o un dispositivo mobile. Gli avvisi PagoPA potranno essere pagati anche in modalità tradizionale presso un qualsiasi sportello bancario, presso tutti gli uffici di Poste Italiane, nelle tabaccherie e ricevitorie e presso gli ATM bancomat e Postamat. Tra i vantaggi di cui l'utente può godere attraverso questo innovativo sistema di pagamento va inclusa la possibilità di conoscere preventivamente il costo dell'operazione da effettuare, ricevendo nello stesso tempo un'ulteriore garanzia dell'importo da versare. Una volta concluse le operazioni di pagamento, il contribuente riceve inoltre una ricevuta che può essere utilizzata come attestazione dell'avvenuto versamento. Per effettuare il pagamento occorre accedere all’area riservata del portale (https://pagopa.comune.rimini.it/login) ed essere in possesso delle credenziali di accesso. Chi ha già le credenziali Spid (il sistema pubblico di identità digitale) può accedere senza ulteriori incombenze, mentre nel caso in cui l’utente non abbia le credenziali Spid, sarà comunque possibile procedere registrandosi sul portale e creando un proprio account. Si ricorda che dotarsi delle credenziali Spid – ormai indispensabili nel rapporto telematico con la pubblica amministrazione - è semplice. Il Comune di Rimini, attraverso il proprio Ufficio Relazioni con il Pubblico (Urp) effettua il riconoscimento delle identità digitali per conto del provider Lepida e, attraverso la procedura di registrazione (https://id.lepida.it/lepidaid/registra), è possibile ottenere gratuitamente e velocemente il rilascio della identità digitale. Per ulteriori informazioni inviare una mail a urp@comune.rimini.it o telefonare al numero 0541 704704. Sono diversi i servizi del Comune di Rimini che già utilizzano PagoPa, come da prima del 2019 il Servizio Cultura, con la biglietteria online gestita attraverso la piattaforma Siticket, e i Servizi scolastici per i pagamento di mensa e trasporto scolastico, a cui si sono affiancati i servizi comunali che tra la propria attività richiedono un pagamento come il Sistema Informativo Territoriale, l’U.O. Contratti, Gare, Servizi Generali, l’ U.O. Mobilità, l’Ufficio P.E.E.P. (Edilizia Residenziale Pubblica) per diritti di segreteria, l’U.O. Pianificazione attuativa piani particolareggiati per diritti di segreteria, il Servizio Patrimonio, il Servizio Edilizia Privata per diritti di segreteria, il Settore sistema e sviluppo economico, il Canile comunale, i Servizi demografici per la gestione matrimoni e polizia mortuaria, la Gestione idoneità alloggiative, il Servizio Urbanistica, gli Organismi partecipati, l’U.O. gestione economica del personale, gli Uffici Sport e Cultura (Teatri, Musei), la Polizia Locale per le sanzioni Codice della Strada, l’Ufficio Concorsi, l’Ufficio Sismica e, entro il 30 giugno, il Servizio Tributi per l’Imposta di soggiorno. Successivamente verranno dispiegati su PagoPA anche i Servizi cimiteriali, il Servizio Demanio Marittimo, l’U.O. Comunicazione ed URP, l’U.O. Economato, l’U.O. Servizi amministrativi Area Sociale, il Settore risorse tributarie per l’imposta sulla pubblicità, l’Ufficio Passi Carrai, l’Assegnazione case popolari. Riguardo all’Imposta di Soggiorno, la gestione dell’emissione degli avvisi PagoPA verrà effettuata direttamente attraverso il portale online “SoggiorniAmo” accessibile all’indirizzo https://secure.soggiorniamo.com/rimini.php. Rimarranno al di fuori del perimetro di PagoPA, e quindi non necessiteranno di migrazione, tutti i servizi che attualmente effettuano incassi per contanti mediante agente contabile interno od esterno all’Ente; direttamente presso il tesoriere comunale; attraverso girofondi sul conto di tesoreria unica presso Banca d’Italia (ad esempio incassi da altri Enti Pubblici); mediante modello F24 (ad esempio IMU o altri tributi comunali), mediante SDD (Sepa Direct Debit).