Logo San Marino RTV

Piano destinazione Italia, Arlotti scrive a Renzi

7 ago 2015
Piano destinazione Italia, Arlotti scrive a Renzi
Piano destinazione Italia, Arlotti scrive a Renzi
Rimini, 7 agosto 2015 – E’ stato eliminato il termine preciso entro cui I Comuni dovrebbero porre a gara i progetti finanziati con le risorse del Piano “Destinazione Italia”. Una scelta fatta dal ministero dei Beni e della attività culturali e del turismo e da quello degli Affari regionali per consentire agli enti locali di predisporre gli elaborati progettuali in tempi adeguati e di poter ottenere le risorse previste dal Piano, complessivamente 500 milioni di euro. Lo riferisce il deputato PD riminese Tiziano Arlotti, che aveva interrogato il ministro Dario Franceschini sull’avvio del “Destinazione Italia” e che ha ricevuto risposta in X Commissione Attività produttive e turismo della Camera.

“La realizzazione del Piano rappresenta un’opportunità importante per i Comuni di medie dimensioni, che ripondono in questa occasione molte aspettative legate alla possibilità di realizzare interventi strategici di impatto positivo sul territorio e di mettere in campo energie rilevanti in un momento di crisi – commenta Arlotti -. Gli adempimenti del ministero dei Beni culturali sono stati portati a termine, ma permane lo stato di incertezza sulle risorse disponibili, dato che a oggi la Presidenza del Consiglio non ha fornito gli elementi richiesti riguardo all’effettiva disponibilità delle risorse. Per questo ho scritto oggi stesso al presidente Matteo Renzi chiedendo chiarimenti in merito, anche alla luce della scadenza del 30 settembre entro cui i Comuni dovrebbero assumere l’impegno di spesa per la realizzazione dei progetti eventualmente finanziati”.