Logo San Marino RTV

Professionisti ed operatori economici: che lavorino!

20 mag 2019
Professionisti ed operatori economici: che lavorino!

Negli ultimi anni la produzione normativa, che è stata frenetica e sregolata, ha posto in essere tutta una serie di adempimenti burocratici ed obblighi a carico dei liberi professionisti e degli operatori economici che hanno portato gli stessi, oggi, a non potersi più dedicare strettamente al proprio lavoro dovendo piuttosto concentrarsi sullo svolgimento di indagini e formalità che, peraltro, a causa della mancanza di adeguati strumenti, rischiano spesso di essere del tutto inefficaci. Per quanto un processo di adeguamento della Repubblica agli standard internazionali fosse necessario, avendo ben presenti le distorsioni del sistema sia dei tempi passati sia dei tempi che stiamo vivendo, riteniamo che tale processo sia completamente sfuggito di mano, al punto da porre in essere misure del tutto abnormi rispetto a quelle adottate da altri Paesi, operanti in contesti simili a quello in cui opera la Repubblica di San Marino. Dobbiamo infatti comprendere che le leggi che oggi si pretende vengano applicate a San Marino, spesso puramente e semplicemente copiate, oppure provenienti da ordinamenti differenti dal nostro e create per contesti di dimensioni infinitamente maggiori, richiedono un adattamento che tenga conto delle esigenze peculiari della Repubblica e dei cittadini sammarinesi. Occorre quindi ritrovare un giusto equilibrio tra l’esigenza di certe formalità e la loro applicazione, adeguandole alle strutture e necessità dei nostri operatori, che sono ben diverse da quelle degli operatori di altri Paesi per cui quelle leggi sono state ideate: Stati più grandi infatti possono, per dimensioni, sopportare con minori difficoltà appesantimenti burocratici come quelli che, invece, si pretende da anni di ribaltare sui nostri liberi professionisti ed operatori, con gravi disagi alle attività che quindi vengono portate avanti con sempre maggiori difficoltà ed affanno. Con che coraggio poi ci si lamenta se gli operatori economici sul territorio sammarinese sono sempre meno? Al fine di non essere fraintesi, specifichiamo di non essere contrari ad un adeguato e necessario sistema di controllo delle operazioni all’interno del territorio, ma riteniamo che tale sistema non possa compromettere il sicuro, sereno e veloce svolgimento delle attività economiche e libero professionali, soprattutto in ragione del fatto che esistono altre realtà simili a San Marino che hanno saputo adeguare meglio le proprie normative, senza un impatto di tale portata sugli operatori economici. In un micro Stato come il nostro, dove il 90% delle attività economiche e libero professionali sono di piccole dimensioni, non riteniamo accettabile che a tali soggetti rimangano attribuite una così grave pesantezza burocratica ed una responsabilità pressoché illimitata relativamente ad indagini per le quali - lo ribadiamo - mancano spesso adeguati strumenti: ci pare molto più ragionevole, efficace e di buon senso, che lo svolgimento di indagini e controlli venga effettuato in modo centralizzato dalle strutture pubbliche nel tempo create, le cui risorse e personale potrebbero essere razionalizzate e meglio spese per un più efficiente ed efficace svolgimento di tale attività. Il tutto ovviamente con la collaborazione (e non più esclusiva responsabilità) degli operatori, nell’ottica di una rapida sburocratizzazione dell’attività economica. Una soluzione come quella prospettata, che ovviamente andrebbe costruita in una stretta collaborazione tra Stato, ordini professionali e categorie, non solo renderebbe il sistema molto più efficiente, ma renderebbe il lavoro di operatori e liberi professionisti più sicuro, celere e competitivo. Riteniamo che un Paese dove il singolo operatore e libero professionista hanno timore di svolgere la propria professione a causa di leggi non chiare e troppo facilmente interpretabili in più sensi, a volte anche diametralmente opposti, sia un Paese che difficilmente potrà riprendersi dalla difficile crisi che sta affrontando. Siamo fermamente convinti che questo Paese possa tornare ad essere un posto bello in cui lavorare, pieno di occasioni ed opportunità che sia possibile cogliere: aiutaci a costruire il tuo Domani, sceglilo!

DOMANI - Motus Liberi