Logo San Marino RTV

Un Progetto di cooperazione sulla disabilità tra i piccoli Stati d’Europa. L’idea parte da San Marino

11 apr 2018
Un Progetto di cooperazione sulla disabilità tra i piccoli Stati d’Europa. L’idea parte da San Marino
Attiva-Mente si sta attivando per promuovere e realizzare un Progetto di cooperazione sulla disabilità tra i piccoli Stati d’Europa; l’idea è quella di istituire gradualmente una collaborazione strutturata, sia a livello di associazioni, sia a livello di focal point istituzionali, per condividere e approfondire, in modo coerente con la Convenzione delle Nazioni Unite sui diritti delle persone con disabilità (CRPD), le tematiche e le problematiche legate alla disabilità.



Riteniamo che stabilire delle relazioni all'interno di un quadro comune, su queste basi e da multiple e diverse prospettive, significhi disporre di maggiori risorse in termini di conoscenze, idee ed energie. Pensiamo perciò che possa essere molto importante creare una rete operativa tra i Paesi europei più piccoli, al fine di instaurare in modo costante un confronto e uno scambio di esperienze, di prassi e di politiche tra realtà paragonabili tra loro non solo per numero di abitanti o per dimensione territoriale, ma anche dal punto di vista culturale, economico e sociale.



“Nessun uomo è un’isola” scrisse nel 1600 il poeta inglese John Donne, celebrando l’importanza di fare parte di un disegno comune in cui nessuno può dare il meglio di sé, se rimane isolato.

Il primo seme di questa Iniziativa verrà gettato martedì 17 Aprile prossimo a Malta, dove incontreremo il Comitato maltese per i diritti delle persone con disabilità (http://crpd.org.mt/), che si è reso già disponibile ad ospitare in futuro il primo meeting di questo nuovo progetto/soggetto operativo.

Anche Montenegro e Andorra hanno già manifestato interesse, con loro stiamo organizzando un incontro nei prossimi mesi, ma sarà la prossima Conferenza degli Stati Parte della CRPD in programma a New York dal 12 al 14 Giugno, l’occasione utile non solo per incontrare le delegazioni degli altri piccoli Paesi europei potenzialmente interessati, ma anche per individuare le opportune modalità, nell’ipotesi (potrebbero essercene altre, ad esempio nell’ambito del Consiglio d’Europa) che si decida di programmare la presentazione ufficiale di questo Progetto con un apposito Evento a margine della prossima Conferenza del 2019 al Palazzo di Vetro.



Con l’auspicio che questo Progetto possa piano piano germogliare, confidiamo che le Associazioni sammarinesi che si occupano di disabilità, la Commissione Sammarinese per l’attuazione della CRPD e soprattutto le Istituzioni, non facciano mancare, per quanto di competenza e per quanto possibile, il loro apporto.


Comunicato Stampa
Attiva-Mente