Logo San Marino RTV

Progetto Flora. A dimora 100 piante autoctone

A distanza di un mese dalla fine del San Marino Festival il progetto è approdato nella sua fase conclusiva

25 ott 2019
Gabriele Geminiani, Andrea Negri e Remo Raimondi
Gabriele Geminiani, Andrea Negri e Remo Raimondi

Il San Marino Green Festival con il “Progetto Flora adotta un Albero” rappresenta probabilmente l’iniziativa che ha consentito la piantumazione del maggior numero di piante autoctone sul territorio sammarinese nel 2019. Dopo la precedente azione di “Facciamo un Goal alla plastica” in collaborazione con la Polisportiva Cailungo Calcio, il festival può a tutti gli effetti considerarsi un autentico cantiere che sforna idee e buone pratiche. Ma soprattutto le mette a regime rendendole format in grado di essere facilmente replicabili. Nella giornata di oggi alla presenza del presidente Golf Club Carisp Remo Raimondi, del presidente della Federazione Golf Emanuele Vannucci, del presidente dell’Ass. San Marino Italia Andrea Negri e di Gabriele Geminiani, ideatore e curatore del San Marino Green Festival, si è svolta la cerimonia di piantumazione delle 100 piante del “Progetto Flora adotta un Albero”. L’iniziativa è stata portata avanti in collaborazione con l'Associazione San Marino-Italia e il Golf Cassa Di Risparmio San Marino e ha visto la messa a dimora di 100 piante autoctone individuate in quattro tipologie: Fraxinus, Carpinus Betulus, Spartium Junceum e Acer Campestre”. Encomiabile il lavoro di UGRAA, l’Ufficio Gestione Risorse Ambientali e Agricole di San Marino che, oltre aver piantumato le 100 piante lungo il perimetro del campo da golf, le ha contrassegnate con una piastrina in metallo riportante un numero di identificazione. All’ingresso della struttura sportiva, è stato quindi collocato un leggio con un elenco di tutti i donatori con a fianco il numero della piantina “adottata”.