Logo San Marino RTV

Psd critica la posizione degli Esteri su Banca Centrale

9 giu 2016
Psd critica la posizione degli Esteri su Banca Centrale
In merito al comunicato emesso in mattinata dal Segretario di Stato agli Affari Esteri, che stigmatizza l’operato dell’attuale governance di Banca Centrale, il PSD esprime forte dissenso verso le politiche che intervengono impropriamente nelle dinamiche di istituzioni indipendenti, quali il Tribunale e Banca Centrale.
Il PSD sostiene convintamente il rispetto delle istituzioni ed è particolarmente attento ai confini che i ruoli, le competenze, le autonomie e conseguenti responsabilità impongono. Questo non per diletto filosofico, ma perché una società democratica si fonda sul rispetto delle sue istituzioni e sul dialogo fra esse, evitando discrezionalità in favore o contro i soggetti che di volta in volta sono interessati.
Le prese di posizione rispetto a decisione di istituzioni autonome, oltre a togliere autorevolezza alla politica, rappresentano un messaggio negativo sul piano istituzionale e producono danni all’immagine internazionale di San Marino, dando il senso che questo paese non abbia ancora completato il suo percorso di normalizzazione in un contesto di economia globalizzata.
Il PSD ritiene che sia necessaria una correzione della posizione espressa nel rispetto delle regole, della trasparenza e del buon funzionamento delle istituzioni del nostro Paese, così profondamente impegnato in un processo di recupero della credibilità internazionale e di affermazione di una realtà in cui le regole e l’autonomia dei poteri dello Stato vengano assolutamente rispettate.

L’Ufficio stampa