Logo San Marino RTV

Raccolta del farmaco: le farmacie sammarinesi tra le prime in Italia

13 feb 2017
Raccolta del farmaco: le farmacie sammarinesi tra le prime in Italia
Gli esiti della quarta edizione della giornata del farmaco, promossa da Banco Farmaceutico Onlus, vedono le farmacie sammarinesi ottenere risultati tra i migliori di tutta Italia.
Durante la giornata di raccolta, l'11 febbraio scorso, infatti, le farmacie di Serravalle, Cailungo e Borgo Maggiore hanno registrato l'acquisto e la donazione di 1.160 confezioni di farmaci da banco, 160 in più dello scorso anno.
Su oltre 3600 farmacie aderenti su tutta la Penisola, Serravalle è nona come raccolta, Cailungo undicesima e Borgo Maggiore quindicesima.
Quasi sessanta inoltre, i volontari che si sono adoperati per la copertura dei turni durante l’intera giornata dedicando 2 ore del proprio tempo. In tanti, tra cittadini e residenti si sono recati appositamente in farmacia per donare e anche chi non era a conoscenza della iniziativa e si trovava di passaggio per motivi personali e di salute ha dimostrato sensibilità e generosità nei confronti del gesto.
Quest’anno anche Sua Eccellenza il Vescovo Andrea Turazzi ha fatto visita alla farmacia di Serravalle, accompagnato dalle Istituzioni, testimoniando il significato di cura e carità che attraverso il Banco farmaceutico si tenta di diffondere in una società sempre più colpita dalla povertà, non da ultimo anche dalla povertà sanitaria.
I farmaci già nella giornata di domani, martedì 14 febbraio, saranno consegnati al responsabile della Caritas San Marino-Moltefeltro e partirà poi la distribuzione degli stessi nei vari centri Caritas presenti in diocesi compresa la casa San Michele, per gli utenti che ne faranno richiesta.
Un particolare ringraziamento va alle Istituzioni che da sempre hanno appoggiato l’iniziativa, al personale del servizio farmaceutico che si adopera per l’organizzazione dell’evento, ai volontari che ogni anno rinnovano la loro disponibilità nei confronti di un atto così importante che permette l’accesso alle cure delle persone più indigenti, a Banco Farmaceutico che ci supporta con la logistica e la stampa e a tutti gli organi di informazione che ci aiutano a diffondere il messaggio contenuto nel gesto.