Logo San Marino RTV

Resoconto World Cup Jaksa 2018

8 mag 2018
Resoconto World Cup Jaksa 2018
Fine settimana all'insegna degli sport da combattimento quello andato in scena al Multieventi SportDomus, con l'ottava edizione della World Cup Jaska. La sinergia tra la Federazione Sammarinese Arti Marziali, guidata dal vulcanico Presidente Maurizio Mazza e la vicina Jaksa del Presidente Gianmarco Bellettini continua a portare i meritati frutti. Circa cinquecento gli atleti che hanno calcato i sette tatami e il ring allestito per l'occasione, ben sei le delegazioni estere presenti, dal quella francese e tedesca ormai di casa sul Titano fino a quella iraniana. Tutte le discipline da combattimento rappresentate, da quelle a contatto leggero come il light contact, la boxe light, e le MM light fino alle discipline a contatto totale come la Kick boxing e la thai boxe.
Nella giornata di sabato l'apertura della manifestazione con sfilata di tutti gli atleti, presenti il Segretario allo sport Marco Podeschi e Luciano Scarponi del Comitato Olimpico Nazionale Sammarinese.
A rappresentare i colori biancoazzurri i fighters dell'Isshinryu Karate Club impegnati nella disciplina Kick boxing light meno 74 kg, guidati dai coach Matteo Sacchetti e Alessandro Tomassoni.
Il primo a salire sul ring è Riccardo Caribotti che finisce in parità l'incontro ed esce sconfitto all'extra round. Poi è il turno di Federico Stolti che vince meritatamente il primo incontro ed esce sconfitto ai punti nel secondo fermandosi alle semifinali del torneo.
Conclusa con successo la manifestazione ora tutte l'energie della FESAM saranno rivolte all'organizzazione della V° edizione dei Giochi dei Piccoli Stati WKF(World Karate Federation) sul Titano a fine settembre.
Ricordiamo che la WKF è l'unica organizzazione che è riuscita con un intenso lavoro ad introdurre il karate alle prossime olimpiadi in programma a Tokyo in Giappone nel 2020.