Logo San Marino RTV

Respinta la mozione di sfiducia al Segretario Renzi, Adesso.sm: "L’ennesimo tentativo delle opposizioni di fermare l’operato in tema giustizia"

7 dic 2018
Respinta la mozione di sfiducia al Segretario Renzi, Adesso.sm: "L’ennesimo tentativo delle opposizioni di fermare l’operato in tema giustizia"
Il Consiglio Grande e Generale ha respinto ieri la mozione di sfiducia presentata dalle opposizioni nei confronti del Segretario agli Affari Esteri e alla Giustizia Nicola Renzi, con 31 voti contrari e 25 a favore.
La maggioranza in maniera compatta ha dimostrato il proprio sostegno al Segretario Renzi, respingendo con sdegno la mozione di sfiducia che metteva in discussione l’operato del Segretario nell’ambito della giustizia sammarinese. Una mozione che peraltro mancava di motivazioni specifiche e dati oggettivi che la giustificassero.
Il lavoro svolto in questi mesi dal Segretario, così come dalla Commissione Affari di Giustizia, ha sempre avuto come obiettivo prioritario quello di risolvere il più velocemente possibile le note problematiche operative de Tribunale sammarinese, che andava reso pienamente efficiente in primis attraverso l’identificazione di un nuovo Magistrato Dirigente.
È quindi fallito il tentativo delle opposizioni di sfiduciare il Segretario Renzi e più in generale – attraverso questo ennesimo atto ingiustificato e senza appigli oggettivi – di impedire l’operato del Governo e della Maggioranza nel settore della Giustizia. Questa mozione infatti è solo l’ultima di una serie di iniziative dell’opposizione che ormai hanno travalicato i limiti del buon senso così come della corretta azione politica.
Ricordiamo che la Commissione Affari di Giustizia ancora oggi è impossibilitata a operare correttamente a causa della mancata sostituzione di due dei suoi membri (Sua Eccellenza Luca Santolini e il Segretario Eva Guidi): una situazione che dobbiamo alla mancanza di senso delle istituzioni e di responsabilità di quella stessa opposizione che millanta di operare per il bene del Paese.
Una Commissione Affari di Giustizia e un Tribunale non perfettamente operativi a quale parte del Paese giovano? Certamente non a quella parte che confida nella giustizia, nella trasparenza e nella celerità del sistema giudiziario.
Tornando al fatto contingente – la mozione di sfiducia respinta ieri in Consiglio - esprimiamo ancora una volta la nostra piena solidarietà al Segretario Renzi per gli attacchi che ha ricevuto in questi giorni e ribadiamo il nostro convinto sostegno al suo operato, dettato dalla volontà di trovare soluzioni a problemi che da troppo tempo affliggono il Paese.

Comunicato stampa
Adesso.sm