Logo San Marino RTV

Resta alta l'attenzione della segreteria di stato agli Affari Esteri sulla situazione in Siria

26 ott 2016
Resta alta l'attenzione della segreteria di stato agli Affari Esteri sulla situazione in Siria
La Segreteria di Stato per gli Affari Esteri continua a seguire da vicino l’evoluzione del conflitto in Siria e a mantenere alti l’attenzione e l’impegno presso le sedi multilaterali. A tal riguardo, è della settimana scorsa la partecipazione della Missione Permanente Sammarinese presso le Nazioni Unite a New York a una riunione informale dell’Assemblea Generale, convocata su iniziativa del Canada con una richiesta sottoscritta anche dalla Repubblica di San Marino. Si è trattato di un incontro che ha fatto il punto sulle enormi difficoltà in cui versa la Siria per la perdurante condizione di guerra e di difficoltà ad assistere la popolazione civile, per la proliferazione di gruppi terroristici principalmente insediati nella zona est di Aleppo e dunque per una crisi umanitaria senza precedenti in capo alla martoriata popolazione. San Marino, seguendo attentamente gli interventi succedutisi di cui, fra gli altri, quello del Presidente dell’Assemblea Generale, del Segretario Generale, del Canada, della Federazione Russa e degli USA, oltre all’intervento dell’Inviato Speciale dell’ONU in Siria, ha preso atto delle posizioni espresse che depongono a favore della necessità di un’accelerazione sensibile da imprimere alle azioni di effettivo e duraturo cessate il fuoco, di evacuazione della popolazione civile, soprattutto ad Aleppo, e di ristabilimento della pace attraverso soluzioni politiche e non militari. Significativo l’intervento dell’Inviato Speciale Staffan De Mistura che, riferendosi a una ”situazione di fallimento collettivo”, ha rivendicato “iniziative credibili per poter arrivare a un’intesa politica duratura”. La riunione si è conclusa con la richiesta di convocazione di una Sessione Speciale di emergenza dell’Assemblea Generale. Presso la sede delle Nazioni Unite a Ginevra, venerdì scorso San Marino ha altresì partecipato ad una Sessione Speciale del Consiglio dei Diritti Umani sul deterioramento della situazione dei diritti umani nella Repubblica Araba Siriana e sulla recente situazione nella città di Aleppo. A Ginevra si è constatato un perfetto allineamento con la riunione svoltasi a New York sulla stessa materia e analoga posizione di condanna è stata espressa nei confronti dei bombardamenti e delle devastazioni che tuttora imperversano in Siria, specialmente ad Aleppo. Presso il Consiglio dei Diritti Umani sono intervenuti in maniera efficace rappresentanti delle principali ONG e Agenzie specializzate dell’ONU per rappresentare la catastrofe e le atrocità che stanno colpendo la popolazione civile già stremata da sei anni di duri combattimenti, con gravissime ripercussioni sulle fasce più deboli, soprattutto sui bambini, privati del godimento dei loro diritti essenziali. La Sessione si è conclusa con l’adozione di una Risoluzione che la Repubblica ha co-sponsorizzato.