Logo San Marino RTV

RISPOSTE SU RIFIUTI DI AASS A UCS ESAUSTIVE SULLA CARTA, MA I FATTI NON CORRISPONDONO

24 lug 2018
RISPOSTE SU RIFIUTI DI AASS A UCS ESAUSTIVE SULLA CARTA, MA I FATTI NON CORRISPONDONO
AASS ha risposto alle dieci domande fatte da Unione Consumatori Sammarinesi sulle tempistiche di raccolta, tempistica risoluzioni problematiche all’utenza, gare d’appalto, igienizzazione cassonetti, report operatività e strategie politiche da concordare con la Segreteria competente.
Come si arguisce dalle risposte: “nel prezzo contrattuale sono compresi interventi straordinari….per lo svuotamento dei cassonetti stracolmi”, e ancora che in caso di disfunzione se le prestazioni per la risoluzione “non vengano svolte come richiesto, per un periodo superiore a 48 ore, l’AASS interviene direttamente o tramite ditte autorizzate ed il maggior costo….sarà detratto dal corrispettivo contrattuale” ed anche “ …la segnalazioni dell’utenza vengono prese in carico e nell’ambito del servizio a regime vengono risolte nell’arco della giornata”, dovremmo trovarci di fronte a una situazione nei fatti, molto diversa da quella che purtroppo dal monitoraggio che Unione Consumatori Sammarinesi fa costantemente sul territorio e dalle segnalazioni pervenuteci mezzo foto, ad oggi 23 luglio risulta.
Purtroppo ad oggi l’immondizia sta’ in giacenza nei cassonetti per molto tempo, i cassonetti sono stracolmi, la sanificazione degli stessi non risulta sufficiente, i cassonetti sono fortemente male odoranti, molti sono danneggiati e mal funzionanti.
Le risposte date dal Direttore ff di AASS sono esaustive sulla carta, siamo certi che sia sua volontà e di tutto lo staff efficientare ed ottimizzare l’operatività anche nella realtà giornaliera, al fine di non presentare alla popolazione, che paga in bolletta la raccolta rifiuti, ma anche al turista che visita la nostra bellissima Repubblica, un Paese sporco e maleodorante.
Pur capendo l’impegno profuso dall’AASS, ricordiamo che in data 25 giugno avevano dichiarato mezzo stampa che “l’obbiettivo è di arrivare alla normalizzazione della situazione raccolta rifiuti entro la fine della prossima settimana”, alla data del 24 luglio la situazione raccolta immondizia non è affatto normalizzata.
Sicuramente anche l’impegno delle ditte appaltanti è massimo, ma riteniamo che la situazione che è in essere non possa andare avanti così, quindi chiediamo un ulteriore sforzo e parimenti, per quello di competenza, informative e sensibilizzazione, proponiamo il n/s contributo.
La raccolta stradale carta, plastica, vetro, metalli e gestione rifiuti organici R.S.U (Rifiuti solidi urbani) ed assimilabili deve andare a regime ed essere fatta a regola d’arte.
A tal fine abbiamo chiesto un incontro con AASS per confrontarci ed anche per poter sensibilizzare, su riscontri certi, la popolazione ad un uso più corretto del servizio.

cs Unione Consumatori Sammarinesi