Logo San Marino RTV

San Marino alla Fao per il “Simposio internazionale sui sistemi alimentari sostenibili"

1 dic 2016
San Marino alla Fao per il “Simposio internazionale sui sistemi alimentari sostenibili"
La Rappresentanza Permanente di San Marino presso l'Organizzazione delle Nazioni Unite per l'Alimentazione e l'Agricoltura (FAO) parteciperà oggi e domani al “Simposio internazionale sui sistemi alimentari sostenibili per una dieta sana e un’alimentazione migliore”. Alla Sessione di apertura di questa mattina hanno portato il loro saluto il ministro italiano della salute Beatrice Lorenzin e il re del Lesotho Letsie III, nominato FAO’s Special Ambassador for Nutrition.


L’iniziativa, promossa dall’agenzia specializzata delle Nazioni Unite congiuntamente con l’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS), fa seguito ad altri momenti di incontro di alto livello. L’ultimo in ordine di tempo risale al novembre 2014, quando la FAO e l'OMS organizzarono la “Seconda Conferenza Internazionale sulla Nutrizione (ICN2)”, che vide la partecipazione di 164 Paesi Membri della FAO, organizzazioni governative e non, società civile, settore privato. La Conferenza adottò la “Dichiarazione di Roma sulla nutrizione” e il relativo quadro d'azione, con cui i governi del mondo si sono impegnati a sradicare la fame e a prevenire tutte le forme di malnutrizione, rafforzando i sistemi alimentari sostenibili.


Il presupposto è il diritto a un’alimentazione sana e corretta, essenziale per la salute, la crescita e il benessere di ogni individuo. Eppure, ancora oggi, 793 milioni di persone nel mondo soffrono la fame cronica e almeno 2 miliardi soffrono la fame nascosta, dovuta alla carenza di vitamine e minerali indispensabili per l’organismo. Inoltre, circa 1,9 miliardi di persone al mondo si nutrono con una dieta sbilanciata, che conduce ad altre forme di malnutrizione in eccesso, come l’obesità: problema che colpisce persone di tutto il mondo e che sta aumentando con un ritmo estremamente veloce.


Alla conferenza ICN2 si è collegato, nel settembre 2015, il Vertice ONU, che ha adottato l’Agenda 2030 per lo Sviluppo Sostenibile. Con l'obiettivo SDG2 "porre fine alla fame, raggiungere la sicurezza alimentare e il miglioramento della nutrizione e promuovere l'agricoltura sostenibile", il Vertice ha ribadito e rafforzato gli impegni assunti da ICN2. Ad aprile 2016 l'Assemblea Generale delle Nazioni Unite ha quindi proclamato il “Decennio di Azione sulla Nutrizione 2016-2025”, dando seguito alla raccomandazione di ICN2.


Il Simposio promosso per oggi e domani da FAO e OMS sui sistemi alimentari sostenibili per una dieta sana e una migliore alimentazione ha anch’esso lo scopo di proseguire il lavoro di ICN2, contribuendo a rafforzare il dialogo, l'impegno e la collaborazione tra i governi e le parti interessate. Per trasformare le politiche e gli impegni assunti dai governi in azioni, i Paesi hanno bisogno infatti di aiuto tecnico, di soluzioni e pratiche concrete. Durante la due giorni saranno esplorate le diverse politiche e i programmi atti a modellare i sistemi alimentari, con un approfondimento sulle esperienze e le sfide affrontate dai paesi in maniera reale. Sarà un’occasione concreta per unire le sinergie e individuare soluzioni innovative e pratiche. Il fine del Simposio è contribuire alla diffusione di una maggiore consapevolezza dei vari elementi del sistema alimentare, a partire dalla produzione, fino alla trasformazione, commercializzazione e consumo.


Il livello di partecipazione comprende funzionari di governo e parlamentari con deleghe in agricoltura, alimentazione, salute e altri settori pertinenti, così come attori della società civile, del settore privato e delle istituzioni accademiche di ricerca.

Comunicato stampa
Segreteria Esteri