Logo San Marino RTV

San Marino partecipa all’evento “Il paesaggio culturale per tutti La sfida del Design for all, dentro e fuori i siti UNESCO italiani”

10 giu 2019
San Marino partecipa all’evento  “Il paesaggio culturale per tutti La sfida del Design for all, dentro e fuori i siti UNESCO italiani”

Nell’ambito del progetto Valle Camonica per tutti e delle celebrazioni per i 40 anni dell’inserimento dell’Arte Rupestre della Valle Camonica nella Lista del Patrimonio Mondiale, primo sito in Italia, l’Associazione Design for All e cinque siti UNESCO italiani sono stati protagonisti di un intenso week-end per confrontarsi sul tema della fruizione inclusiva del paesaggio culturale del patrimonio UNESCO. Ed è proprio quando un patrimonio culturale UNESCO coincide con un ambiente naturale difficile, l’accessibilità per tutti diventa una vera sfida. La Repubblica di San Marino, grazie al Vice Presidente di Design for All Italia Pete Kercher e al Presidente dell’Associazione AttivaMente Mirko Tomassoni, è stata invitata a partecipare alla conferenza di sabato 8 giugno assieme ai rappresentanti di siti UNESCO italiani di prim’ordine quali Roma, Matera e Langhe/Monferrato. È stato presentato un intervento sul progetto TACTILIA, spazio espositivo tattile permanente inaugurato lo scorso mese di marzo al Cantone panoramico nel centro storico. I curatori del progetto TACTILIA, Maria Sara Forcellini e Fabio Fabbri, su richiesta del Dipartimento Turismo e Cultura hanno tenuto un intervento intitolato “San Marino per tutti e il progetto TACTILIA nel sito Unesco Repubblica di San Marino”, come buona pratica a confronto con gli altri siti Unesco italiani su come i luoghi della cultura possano diventare spazi dove persone con abilità diverse si incontrano e condividono diversi modi di vedere e sentire l’arte e le tradizioni locali. San Marino è sito Unesco dal 2008 e fin dal 2010 ha avviato il progetto San Marino per tutti, ideato dal Consorzio San Marino 2000 e portato avanti in sinergia tra Istituzioni ed operatori, un esempio virtuoso di collaborazione tra pubblico e privato senza precedenti, che ha finora portato avanti progetti importanti, tra cui di recente la realizzazione della prima fase di TACTILIA, con l’obiettivo di ampliare lo spazio espositivo nei prossimi anni. Un progetto che in questi mesi ha visto tantissimi visitatori apprezzare i modelli esposti, studiati non solo per le persone con disabilità visiva, ma come strumento didattico particolarmente interessante e piacevole anche per le scolaresche e le famiglie con bambini. Questo invito ha rappresentato per la nostra Repubblica un motivo di grande soddisfazione e orgoglio, a riprova che lo sforzo che si sta facendo proietta fuori dai confini un’immagine positiva per il Paese e che è molto importante incrementare ancora di più le azioni in ambito Unesco sui temi dell’accessibilità e dell’inclusione, convinti del fatto che la cultura sarà determinante nel vincere la sfida dell’accoglienza per tutti e nel raggiungimento di tutti gli obiettivi di Agenda 2030 ONU.

Comunicato stampa
Dipartimento Turismo e Cultura