Logo San Marino RTV

Sciopero clima: la Csu in piazza con gli studenti

24 set 2019
Sciopero clima: la Csu in piazza con gli studenti

"Anche il sindacato al fianco dei giovani che scenderanno in piazza a San Marino, in Europa ed in tutto il mondo per chiedere ai governi un cambio di marcia sulle politiche ambientali, a partire dall’emergenza del riscaldamento globale”. I segretari generali della CSU raccolgono l’invito di Fridays for Future San Marino a partecipare al terzo “Sciopero Globale per il Futuro” in calendario venerdì 27 settembre. "Come movimento sindacale - affermano Giuliano Tamagnini (CSdL ) e Gianluca Montanari (CDLS) - siamo al fianco dei giovani e degli studenti che hanno a cuore la salvaguardia dell’ambiente poiché la lotta per un pianeta vivibile e quella per i diritti delle lavoratrici e dei lavoratori sono strettamente connesse, in quanto il fardello degli sconvolgimenti climatici si abbatte sugli ultimi anelli della piramide sociale: i disoccupati, i giovani, i pensionati, i migranti”. Stando infatti ai calcoli dell’Agenzia Europea per l’Ambiente negli ultimi trent’anni gli eventi climatici estremi hanno causato nei Paesi dell’UE perdite economiche pari a 450 miliardi di euro, con la distruzione di moltissime attività lavorative e, quindi, la perdita di centinaia di migliaia di posti di lavoro. Inoltre, l’ONU stima che entro il 2050 saranno almeno 143 milioni le persone costrette all’emigrazione forzata per effetto del cambiamento climatico. Oltre la metà - 86 milioni almeno - saranno in Africa Sub-sahariana, area che ormai da decenni soffre di fenomeni quali siccità e carestie. “Gli obiettivi dello sciopero degli studenti di Fridays For Future - sottolineano i segretari della CSU - si legano appieno con le richieste e le azioni del sindacato europeo e mondiale indirizzate al contrasto dei cambiamenti climatici, a partire dall’urgente necessità di una energica diminuzione di emissioni di C02 nell’atmosfera e dell’avvio di una conversione ecologica dell’economia in grado di garantire uno sviluppo sostenibile e posti di lavoro di qualità”. Sulla linea del movimento sindacale internazionale, anche la Centrale Sindacale Unitaria aderisce alla manifestazione in programma venerdì 27 settembre, e invita lavoratori e pensionati ad unirsi ai giovani e agli studenti che, a partire dalle 9.30, si riuniranno in piazza Grande a Borgo Maggiore per salire in corteo verso il Centro Storico fino a Piazza della Libertà.