Logo San Marino RTV

Segreteria Industria, Artigianato e Commercio | Visita alle aziende sammarinesi

1 apr 2019
Segreteria Industria, Artigianato e Commercio | Visita alle aziende sammarinesi

Il giro di visite che stiamo compiendo presso alcune delle principali imprese della Repubblica negli ultimi 3 mesi, ci ha consentito di renderci conto di quanto dinamiche, decise e solide siano quelle realtà imprenditoriali che costituiscono l’ossatura della nostra economia. In un quadro di ripresa economica debole e ancora incerta, soprattutto a causa delle difficoltà dell’economia italiana che costituisce il nostro principale mercato di sbocco, abbiamo potuto renderci conto che molte delle nostre imprese del settore manifatturiero stanno investendo in ampliamenti produttivi, nuovi impianti e macchinari, innovazioni tecnologiche ed in generale stanno aggredendo la crisi e puntando sui mercati al di fuori dell’Italia, con uno sforzo di internazionalizzazione non comune. Erano già noti da tempo gli investimenti e la crescita di Alutitan, Erbozeta e Leagel, che qualche mese fa hanno ottenuto dal Consiglio Grande e Generale l’autorizzazione alla variante di Prg sui terreni, ora a uso industriale, dove realizzeranno i loro progetti di espansione. È recente la valutazione favorevole del Congresso di Stato alla definizione di “investimento strategico”, ai sensi del Decreto Delegato n.23/2019, per il progetto da circa 50 milioni di euro di Sit Group, che prevederà un deciso ampliamento della produzione e l’inserimento di nuovi e avanzati macchinari in uno stabilimento in via di costruzione. Abbiamo potuto visitare la neonata Phytoprime a Chiesanuova, che produce integratori alimentari ed è in fase di crescita ulteriore, così come la Montanari Group, azienda storica di Falciano che produce e commercializza macchine per varie lavorazioni e materiali, e la Tekno, un'azienda che produce componenti per moto anche di importanti marchi internazionali e sta investendo circa 7 milioni per ampliare la produzione. In fase di crescita a San Marino anche il noto gruppo Scm, presente a San Marino con le sue controllate Elettronica Sammarinese e Minimax, così come PromoPharma, azienda specializzata nell’ambito delle terapie dolci con integratori alimentari, alimenti dietetici e dispositivi medici che ha intenzione anch’essa di aumentare la propria produzione a San Marino, ed anche Asa, azienda da decenni operante nel settore degli imballaggi metallici e che sta facendo ulteriori investimenti per fare di San Marino ancor più il centro del suo business. Questo è solo un piccolo spaccato di aziende che abbiamo visitato nell’ultimo periodo e che hanno in corso progetti di crescita e sviluppo significativi. Anche altre realtà incontrate, seppure non abbiamo in programma investimenti di questo ammontare, stanno affrontando il mercato con buona forza e prospettive di espansione. Sono imprese che stanno lavorando e crescendo, spesso con le proprie sole forze e capitali viste le difficoltà del credito, che come Stato dobbiamo supportare e sostenere. Oggi il nostro sistema economico prevede ottimi incentivi per le nuove imprese, che godono di vari regimi fiscali di vantaggio; mentre abbiamo poco per le imprese già esistenti che vogliono investire ancora nel territorio, a cui offriamo la detassazione degli utili reinvestiti ed il credito agevolato (che, peraltro, serve a colmare in parte un gap di competitività e non può essere considerato un vero incentivo) e poco altro. Nel prossimo assestamento di Bilancio, il Governo vuole quindi inserire un capitolo dedicato agli interventi a sostegno della crescita delle imprese già esistenti che vogliono investire in territorio risorse significative per dare sviluppo e lavoro. Le ipotesi sono diverse e sono state ragionate in un primo incontro con le associazioni di categoria del settore industria ed i sindacati di categoria. Si agirà sia sul fronte burocratico/procedurale, come fatto con il già citato Decreto Delegato 23/2019, sia sul fronte fiscale/finanziario, con nuove misure di sostegno alla crescita. Nelle prossime settimane potremo certamente essere più precisi e dettagliati. Abbiamo un tessuto economico importante e dinamico, ed il messaggio è che lo Stato sammarinese ha intenzione di supportarlo ed aiutarlo a crescere ancora.

C.S. Segreteria di Stato Industria, Artigianato e Commercio