Logo San Marino RTV

Segreteria Industria: “Dopo gli anni del rigore e della pulizia, quelli dello sviluppo”

27 ott 2016
Palazzo Mercuri
Palazzo Mercuri
“Dopo gli anni del rigore e della pulizia, quelli dello sviluppo”. Questo l’obiettivo espresso a inizio 2013 dal Segretario Arzilli, che all’inizio del suo secondo mandato alla Segreteria per l’Industria tracciava uno spartiacque e delineava la strada e gli obiettivi per gli anni a venire. Un’economia solida pur senza i capisaldi del passato, un’economia che sappia essere molto competitiva e in grado di confrontarsi sul mercato internazionale.
Per questo parole chiave dell’attività della Segreteria sono state apertura e internazionalizzazione.


DOING BUSINESS: per la prima volta la Repubblica di San Marino entra a far parte del programma di Banca Mondiale che censisce gli stati aderenti sulla base di parametri che definiscono la facilità di fare impresa. Per la prima volta San Marino si confronta con il resto del mondo e ha dei parametri di riferimento. Migliorata la posizione del Titano nel 2015 rispetto al 2014, grazie alla nuova legge sulle licenze che ne facilita il rilascio.
ICSID: per la prima volta San Marino entra a far parte anche del Centro internazionale per il regolamento delle controversie relative ad investimenti, istituzione della Banca Mondiale. Fornisce servizi per la conciliazione e l’arbitrato per risolvere le controversie relative agli investimenti tra gli Stati contraenti e cittadini di altri Stati contraenti.
MISSIONI ALL’ESTERO: la Segreteria per l’Industria è stata impegnata in una serie di missioni all’estero, incontri diplomatici e incontri bilaterali, con l’obiettivo di far conoscere il sistema San Marino e le sue peculiarità. Diverse le missioni cui hanno partecipato anche Camera di Commercio alcune imprese sammarinesi. Nel 2015 sono stati realizzati a San Marino due business forum con imprese provenienti dal Kazakhistan.
ACCORDO CON LA CINA: è di pochi mesi fa la firma di uno storico accordo con la Zona di sviluppo economico e tecnologico di Huzhou, che consente alle imprese insediate nel Techno Science Park San Marino-Italia di collaborare con quelle insediate a Huzhou e di utilizzare la Zona di sviluppo cinese come 'porta' d'ingresso per presentarsi su quel mercato.




Di pari passo con l’apertura per l’attrazione degli investimenti, la Segreteria ha lavorato sul fronte dell’ammodernamento del sistema:


LEGGE SULLE LICENZE: una legge che snellito e velocizzato i tempi per il rilascio di licenze e che è valsa un balzo in avanti nella classifica di Doing Business. Tra le novità introdotte da questa legge c’è il part time imprenditoriale, ossia la possibilità di avviare un’impresa pur mantenendo, per il primo periodo, il lavoro dipendente.
CARTA DEI SERVIZI E OPEC: la nuova legge sulle licenze ha introdotto la Carta dei servizi dell'Ufficio industria, che riunisca tutte le informazioni sul rilascio delle licenze: i tempi e i modi, la modulistica e una panoramica di tutti gli adempimenti necessari ai diversi tipi di impresa. La procedura è inoltre stata informatizzata con il sistema Opec, portale online per il rilascio delle licenze. Opec è uno strumento per le imprese e i professionisti, ma anche per gli uffici della PA che dispongono di un database che riunisce tutte le informazioni sugli operatori economici.
LEGGE SULL’E-COMMERCE: per la prima volta San Marino si dota di una legge all’avanguardia sul commercio elettronico, che colma un vuoto normativo e rappresenta una grande opportunità di sviluppo per l’economia.
LEGGE SULLE START UP: per la prima volta a San Marino una normativa che introduce il concetto di start up, ispirata alle migliori pratiche a livello internazionale, che ha già richiamato sul Titano numerosi imprenditori dall’Italia e dall’estero.
AGENZIA PER LO SVILUPPO DIGITALE: viene introdotto per la prima volta il concetto di sviluppo digitale attraverso un’agenzia, formata da membri che provengono sia dal settore pubblico che dal privato e che funga da consulente del governo, con il compito di tracciare le linee per l’ammodernamento digitale e l’informatizzazione del paese.
OMOLOGAZIONI: per la prima volta San Marino ha la possibilità di omologare veicoli o parte di essi, un settore partito nel 2016 ma che sta già dando riscontri positivi.
LEGGE SUI CONDOMINI: in risposta a un’istanza d’Arengo che la chiedeva, per la prima volta San Marino ha una Legge sui condomini, che va a colmare quello che fino ad ora era un vuoto normativo. Il testo, avviato all’iter di approvazione, ha già fatto prima lettura e passaggio in commissione.


I grandi progetti di sviluppo sono stati parte integrante del lavoro della Segreteria di Stato per l’Industria:


PARCO SCIENTIFICO E TECNOLOGICO: è ormai una realtà che conta oltre 30 start up insediate che danno lavoro a più di 70 persone. Rappresenta un elemento di forte attrattività, un biglietto da visita per presentare il sistema paese all’estero.
PROGETTO AVIATION: la Repubblica di San Marino vuole puntare sul settore dell’aviazione civile, in continua crescita. All’interno del progetto rientra la Riforma dell’aviazione civile che ha messo il paese in linea con i più moderni standard internazionali e che ha permesso all’Autorità per l’aviazione civile di diventare punto di riferimento del settore a livello mondiale. Oggi l’Autorità è in grado di sostenersi autonomamente con le proprie entrate. Rientrano nel progetto anche il lavoro sull’aeroporto di Rimini – di importanza storica nel 2013 l’atto di affidamento di alcune arre alla Repubblica di San Marino – e su quello di Torraccia.
BORSA MERCI INTERNAZIONALE: Una piattaforma digitale per il matching tra domanda e offerta di imprese di tutto il mondo passando per il tramite delle ambasciate. La sede a San Marino.


All’attivo del lavoro della Segreteria anche il potenziamento degli uffici ad essa collegati:

UFFICI DI CONTROLLO: pulizia del sistema è stata una delle parole d’ordine dal 2009 e gli uffici di controllo (tra cui l’Ucvae del Dipartimento Economia) ne sono stati i protagonisti, svolgendo un costante monitoraggio e raccordo con le autorità italiane.
MARCHI E BREVETTI: settore in continua crescita, ha visto in questi anni una costante partecipazione della Repubblica di San Marino agli organismi internazionali, che hanno offerto il proprio supporto per l’ammodernamento dell’ufficio sammarinese. Oggi Usbm ha più che raddoppiato le proprie entrate economiche.
UFFICIO REGISTRO AUTOMEZZI: per la prima volta il direttore è stato selezionato attraverso un bando. Porta avanti il progetto di farne la cabina di regia dei trasporti sul territorio sammarinese.


Cosa non siamo riusciti a portare a termine:


Leggi avviate all’iter consiliare ma fermate dalla caduta del governo: Legge sul Parco Scientifico e Tecnologico (prima lettura), Legge sui condomini (prima lettura e commissione).
Leggi adottate dal Congresso di Stato: Legge sull’artigianato, Legge sui consumi, Legge sugli istituti di vigilanza, Riforma della camera di commercio.
Testi di legge pronti: Legge sul commercio.
Normative in lavorazione: rafforzamento degli uffici di controllo e superamento del potere concessorio del Congresso di Stato, legge sul diritto d’autore.

Comunicato stampa
Segreteria Industria