Logo San Marino RTV

Segreteria Lavoro: seconda edizione del questionario sui fabbisogni formativi delle imprese

21 gen 2019
Segreteria Lavoro: seconda edizione del questionario sui fabbisogni formativi delle imprese
Si è tenuta oggi – lunedì 21 gennaio 2019 – presso la Segreteria di Stato al Lavoro la conferenza stampa per presentare le risultanze della seconda edizione del questionario sui fabbisogni formativi delle imprese per l’anno 2018. Presenti il Segretario di Stato Andrea Zafferani e il Direttore del Cfp-Upal Milena Gasperoni.

L’iniziativa è nata nel 2017 grazie alla stretta collaborazione tra Segreteria di Stato per l’Industria, l’Artigianato, il Commercio, il Lavoro, la Cooperazione e le Telecomunicazioni ed il Centro di Formazione Professionale e per le Politiche Attive del Lavoro. Una sinergia che ha portato alla stesura di un questionario per capire su quali asset puntare per una formazione mirata alle necessità delle aziende.

L’obiettivo è sempre quello di raccogliere informazioni relative al fabbisogno di nuove professionalità e di formazione espresse dalle imprese, effettuare l’analisi dei bisogni a supporto degli orientamenti di programmazione di politiche attive per il lavoro, al fine di collegare la domanda proveniente dalle attività economiche con la formazione di professionalità determinate e/o competenze trasversali. Tutto ciò per fornire un’offerta formativa ai lavoratori che sia adeguata alle esigenze delle imprese ed ai loro percorsi di sviluppo economico.

Rispetto al questionario del 2017 quello del 2018 presenta una maggior predisposizione alla risposta da parte delle aziende sammarinesi, infatti hanno risposto il 19,53% delle aziende contro il 13,84% del 2017. L’obiettivo è quello di stimolare gli imprenditori a rispondere sempre più al questionario perché così facendo si intende favorire la creazione di figure professionali attinenti alle esigenze delle imprese e dall’altro lato cerchiamo di aumentare la ricchezza delle nostre risorse umane.

Fra le figure più richieste dalle aziende troviamo le figure tecniche come i Periti ma anche gli impiegati amministrativi e gli addetti alle vendite e le figure di ristorazione. Tra le altre richieste, si ricercano informatici e specialisti nel web e addetti marketing. Inoltre emerge anche la richiesta di conoscenza della lingua inglese.

Rispetto all’anno 2017, ove si era visto che le aziende non avessero svolto tanta attività formativa durante l’anno; nel 2018 si può notare, dai dati del questionario, che c’è maggiore volontà di voler formare il proprio personale e quindi credere nella formazione in azienda. Pensiamo che questo sia molto importante perché la formazione e l’investimento nel capitale umano è la miglior benzina per l’innovazione.

Le risultanze del questionario sui fabbisogni ha un duplice obiettivo: in primis quello di mirare l’offerta formativa del Centro di Formazione Professionale (sempre più vicina alle esigenze delle aziende del Titano); dall’altro anche per gli studenti per orientarsi per la propria scelta di scuola. In tal senso la Segreteria al Lavoro e il Centro di Formazione Professionale e per le Politiche Attive per il Lavoro ha già avviato un confronto con i Presidi delle scuole medie e superiori e orientatori affinché si possano divulgare e veicolare queste informazioni agli studenti, anche tramite confronti diretti con gli alunni.

La Segreteria di Stato al Lavoro e il Centro di Formazione Professionale intendono da subito stilare un nuovo questionario per l’anno 2019 e proporlo alle aziende, in modo tale da avviare un’analisi continuativa sui fabbisogni formativi.

Cs Segreteria Lavoro