Logo San Marino RTV

"Settimana Santa”

4 apr 2020
"Settimana Santa”

Giorni importanti per tutti. Giorni santi per i cristiani che sono condotti al cuore della fede. Si tratta dei giorni della “settimana santa”, specialmente del giovedì, del venerdì, del sabato e della domenica, Pasqua di risurrezione: non una semplice ricorrenza, ma la proposta di una profonda e coinvolgente partecipazione alla vicenda di Gesù Cristo, che vive la Passione assumendo la sofferenza dell’umanità, che viene crocifisso partecipando sino in fondo al destino dell’uomo e che tutto solleva nella risurrezione ponendo il fondamento della speranza. Le attuali restrizioni dovute all’epidemia Covid-19 non consentono gli assembramenti e la partecipazione alle suggestive liturgie, ma è possibile seguirle in diretta tv dalle proprie case secondo questo dettagliato programma diocesano.

Domenica delle Palme e della Passione del Signore 5 aprile ore 10 S. Messa presieduta dal Vescovo con la benedizione dell’ulivo in diretta streaming dalla Cattedrale di Pennabilli Alla stessa ora S. Messa presieduta da mons. Elio Ciccioni, Vicario Generale, dalla chiesa di San Francesco (RSM) in diretta su San Marino RTV (canale 73)

Giovedì Santo 9 aprile ore 21 S. Messa in Coena Domini in diretta streaming dalla Cattedrale di Pennabilli

Venerdì Santo 10 aprile ore 15 Via Crucis su San Marino RTV (canale 73) e in diretta streaming ore 21 Celebrazione della Passione del Signore in diretta streaming dalla Cattedrale di Pennabilli

Sabato Santo 11 aprile ore 22 Veglia pasquale in diretta streaming dalla Cattedrale di Pennabilli

Domenica di Pasqua 12 aprile ore 10 S.Messa su San Marino RTV (canale 73 e diretta streaming) dalla Basilica di San Marino 

Per la diretta streaming sulla pagina Facebook della Diocesi: https://www.facebook.com/ecclesiasammarinensisferetrana/ I parroci e gli Uffici pastorali della Diocesi di San Marino-Montefeltro offrono sussidi e proposte per aiutare le famiglie a percorrere l’itinerario pasquale e a sostenere tutti in una grande e corale preghiera. Per gli ammalati, i medici e tutto il personale sanitario viene messa a disposizione un’immagine-preghiera, perché chi lo desidera possa “fare Pasqua”.