Logo San Marino RTV

Spiagge illuminate di notte: dai controlli sull’arenile della Polizia Locale di Rimini emerge una situazione di sostanziale rispetto dell'ordinanza balneare

29 lug 2020
foto @comunedirimini
foto @comunedirimini

Si è concluso in questi giorni un primo monitoraggio da parte della Polizia Locale di Rimini sugli stabilimento balneari per verificare il rispetto dell’obbligo di accensione degli impianti di illuminazione sulle spiagge nelle ore notturne. Una disposizione importante, che si rinnova ogni anno dal 2017, nell’Ordinanza Balneare Comunale, orientata alla tutela della sicurezza e alla garanzia di una maggior fruibilità delle spiagge in tutte le ore del giorno e della notte. Anche per il 2020, infatti è previsto che, nel periodo compreso tra il 13 giugno ed il 13 settembre, gli impianti di illuminazione delle strutture balneari, devono rimanere accesi dal tramonto all’alba, negli stessi orari previsti per l’illuminazione pubblica. Un valido contributo alla sicurezza e alla fruibilità dei luoghi. Dal report dei controlli, fatti fin ora dalla Polizia Locale di Rimini - su tutte le spiagge della zona sud, dal porto fino a Miramare e sulle spiagge di San Giuliano - emerge infatti una situazione di sostanziale rispetto del dettato dell'ordinanza. Su circa 160 stabilimenti balneari inclusi in questo primo monitoraggio, solo 7 (il 4,3 per cento) sono risultati con gli impianti di illuminazione completamente spenti. L’attività di controllo ha portato dunque ad elevare 7 sanzioni da 1032 euro ciascuna. Questa prima fase del monitoraggio capillare delle spiagge, continuerà anche nei prossimi giorni nelle spiagge restanti della zona nord.