Logo San Marino RTV

Teodoro Lonfernini (Pdcs) interviene sul caso titoli: "Quadro inquietante"

17 mag 2018
Teodoro Lonfernini
Teodoro Lonfernini
Quadro Inquietante.
Si, è inquietante ciò che emerge dalla Ordinanza del Commissario della Legge Morsiani.
Talmente inquietante ma al tempo preciso, che ha rievocato nella mia mente fatti che hanno generato stati d’animo politici al limite del tollerabile.
La maggioranza ed i membri del Congresso di Stato, svolgono in tutto questo ultimo anno e mezzo il ruolo di dominus in ogni situazione che viene avanti, sia prima nel difendere a “spada tratta” questi personaggi del tutto sconvenienti per il Nostro Paese, sia poi nel scaricare le responsabilità alla precedente maggioranza e Governo, rei a loro dire, di aver scelto i TROGLODITI che emergono dalla Ordinanza.
Incredibile!
E dire che, persone come il sottoscritto (al tempo Segretario di Stato), si sono ribellate immediatamente agli atteggiamenti dei vari Grais e Savorelli di turno, tanto da far volare le sedie al tempo in cui gli stessi signori si concedevano il lusso di non partecipare ad una “chiamata” dell’allora Congresso di Stato e dichiarando che stavano ricevendo “pressioni ed intimidazioni” con “un innalzamento della aggressività molto preoccupante” (parole loro, gettate in maniera unipersonale).
Io fin dall’inizio ho chiesto a loro di dirmi da parte di chi?, ma si sono trincerati dietro al Tribunale e ad eventuali denunce che avrebbero depositato lo stesso giorno in cui avrebbero dovuto incontrare il Congresso di Stato.
Passata la legislatura e formato un nuovo Governo e nuove responsabilità, da membro del Consiglio Grande e Generale ho persino depositato una interpellanza, per riuscire a capire di più di quanto stava accadendo e sul perché si sarebbero rivolti al Tribunale anziché al Congresso di Stato ma, non ho ottenuto alcuna risposta se non formale da parte di chi li ha sostenuti sino all’ultimo tempo utile e cioè questo Governo e questa maggioranza.
Ora, apprendiamo dalla lettura della ordinanza pubblicata in stralci, tutto quanto è successo in un anno e mezzo e credo debba far impallidire ed inorridire ogni cittadino del Nostro Paese che, certamente, si merita molto di più che questa “squalloneria”.
Senza dubbio.
Questi “signori” si stavano bruciando il Nostro futuro e qualcino li ha difesi sino all’ultimo tempo utile per generare danni al sistema incalcolabili; sono proprio curioso di sapere “chi era in mala fede e chi in buona”; a loro dire, per un anno intero, eravamo noi i complottisti del Paese.
Cari concittadini, leggete bene gli stralci dell’ordinanza del Commissario della Legge perché è giusto che vi facciate, purtroppo, una sgradevole ma reale idea.

Comunicato stampa
Teodoro Lonfernini – Consigliere PDCS