Logo San Marino RTV

Under 21 in campo: tra poco meno di due mesi la sfida alla Grecia

23 gen 2018
(@Fsgc)
(@Fsgc)
La Nazionale Under 21 di San Marino è ripartita agli ordini del Commissario Tecnico Fabrizio Costantini, che ritrova i suoi ragazzi dopo il rompete le righe che ha fatto seguito alla doppia trasferta tra Croazia e Repubblica Ceca – conclusa con la rete, la prima internazionale, di Alessandro D’Addario.

Nel futuro prossimo dei biancoazzurrini la trasferta in Grecia del 22 marzo e tre giorni più tardi la prima al San Marino Stadium del 2018: domenica 25 marzo a Serravalle arriverà la Bielorussia, costata all’Under 21 una sconfitta di misura – peraltro dal dischetto – al debutto in queste Qualificazioni agli Europei Under 21 di Italia e San Marino.

Complice l’assenza di impegni ufficiali per la Nazionale prima dell’autunno (il calendario prenderà forma mercoledì alle 12:00 quando a Losanna verranno effettuati i sorteggi della prima edizione di UEFA Nations League), Fabrizio Costantini potrà attingere da tutto il parco giocatori eleggibile per gli incontri dell’Under 21: “È certamente una possibilità in più – commenta il Commissario Tecnico –; ho visto i ragazzi vogliosi di fare, consapevoli della bontà del lavoro che stiamo portando avanti da qualche mese e decisamente motivati”. C’è da giurare che le due ottime prestazioni in casa di Croazia e Repubblica Ceca abbiano garantito ulteriore spinta e convinzione nei propri mezzi ai biancoazzurrini: “In questa sede lavoriamo soprattutto dal punto di vista tecnico-tattico, demandando la preparazione atletica ai club di appartenenza coi quali ci teniamo in stretto contatto. Per quanto mi riguarda – prosegue Costantini – i ragazzi si allenano con buona intensità, metodo e sviluppando determinati principi di gioco che stanno fruttando prestazioni di livello”.

A disposizione di Fabrizio Costantini e del suo staff un folto numero di giocatori, tra volti nuovi ed altri da recuperare dal punto di vista fisico. Non ancora a pieno regime Tommaso Zafferani che, superati i problemi alla schiena, sta andando alla ricerca della miglior condizione fisica. Opposto l’inconveniente che frena il rientro di Michael Battistini: il mediano sammarinese si sta portando dietro ancora le scorie di un colpo al collo del piede subito in Repubblica Ceca e che non gli permette di lavorare col pallone senza avvertire dolore. Indisponibile anche Fabio Ramòn Tomassini, che lo scorso week-end – con la maglia del Pietracuta, dove si è trasferito nel mercato di gennaio – ha rimediato qualche punto di sutura all’arcata sopraccigliare. Ci sono anche delle note liete, come il rientro in gruppo di Danny Gasperoni e Simone Benedettini, oltre al comparto dei classe ’99 che hanno favorevolmente impressionato il CT: “Ci sono giocatori di buon livello, che hanno dimostrato fin da subito una gran voglia di inserirsi in questo gruppo; da settembre – per forza di cose – alcuni di loro saranno coinvolti nel processo di rinnovamento della squadra”.

Con Grecia e Bielorussia distanti circa 60 giorni, Costantini sta già iniziando a lavorare sull’aspetto mentale e psicologico che – tante volte – può fare la differenza in situazioni nelle quali si parte contro i favori del pronostico: “Ci attendono due incontri molto importanti, da approcciare nel migliore dei modi; sappiamo su cosa possiamo contare e ci stiamo preparando bene, sviluppando principi di gioco ben definiti e che cerchiamo di trasmettere anche a chi si affaccia per la prima volta in questo spogliatoio. Dispiaceri? Non poter contare su Cevoli per la trasferta in Grecia”.