Logo San Marino RTV

Usl: disciplina dirigenza medica, prima dei provvedimenti serve confronto

5 lug 2018
Usl: disciplina dirigenza medica, prima dei provvedimenti serve confronto
Si è tenuto mercoledì 4 luglio il primo incontro tra Delegazione di Governo e Organizzazioni Sindacali sulla bozza di progetto di legge che interviene sulla disciplina della dirigenza medica.
Se le finalità e gli obiettivi del provvedimento possono essere condivisibili, il testo però presenta molti aspetti che necessitano di approfondimenti nonché modifiche ed integrazioni.
Ribadiamo con forza che le tempistiche, ed il confronto, devono essere congrue all’importanza dell’intervento il quale segna un passaggio epocale anche nell’impostazione del rapporto d’impiego; pertanto l’annunciata intenzione di presentare il testo in I° lettura già nella prossima seduta del Consiglio Grande e Generale non ci vede d’accordo.
È importante evidenziare come la legge definisca il nuovo ruolo di Dirigente Medico pertanto per USL occorre trovare una preventiva intesa prima di intervenire.
“Riteniamo corretto che tutti gli argomenti di natura contrattuale, quali ad esempio formazione, retribuzioni, orario di lavoro, siano estrapolati dalla proposta per essere trattati, contestualmente alla legge, in un accordo con le OOSS”, commenta il Segretario FPI Giorgia Giacomini.
Altra criticità attiene gli eccessivi rimandi del testo a futuri regolamenti/Decreti Delegati.
È opportuno intervenire non con provvedimenti frammentari ma con una revisione globale di tutte le circostanze inerenti il rapporto di lavoro, in modo da dotare sia il lavoratore ma anche l’Amministrazione di un “testo unico”, organico, coordinato e immediatamente fruibile, come ulteriore strumento per rendere attrattivo il Sistema.

cs La Federazione Pubblico Impiego USL