Logo San Marino RTV

USL: "Le insegnanti della scuola elementare chiedono ascolto"

7 giu 2018
USL: "Le insegnanti della scuola elementare chiedono ascolto"
La scuola è un luogo vitale che coltiva legami identitari, che non può essere amministrata solo sul piano organizzativo e burocratico. Per gli insegnanti, al centro della scuola, ci sono gli alunni e quindi tutte le attività che permettono di soddisfare le esigenze dei singoli ragazzi e fornire risposte efficaci a situazioni sempre più delicate e complesse al fine di favorire lo sviluppo di ogni bambino in un clima di serenità.
Purtroppo l’aumento delle attività amministrative e burocratiche, nonostante l’introduzione del badge e del registro elettronico, stanno togliendo sempre più tempo alla progettazione didattica: le insegnanti devono continuamente assolvere compiti che poco hanno a che fare con l’insegnamento e l’istruzione. Le criticità maggiori riguardano la quasi totale assenza di un confronto attivo e costruttivo tra personale docente e direzione e la non valorizzazione del ruolo professionale che viene percepita come mancanza di fiducia nei loro confronti.
Lo stesso Collegio Docenti è divenuto una mera riunione ove vengono trasmesse disposizioni e comunicazioni senza lasciare spazio al dialogo tra le parti e all’ascolto di proposte al fine di migliorare la qualità della scuola.
A tutto ciò si aggiunge talvolta la mancanza di sostituzioni, sia per gli insegnanti di sostegno che di classe, che rende difficile mantenere alti livelli qualitativi.
Infine, ma non di minore importanza, si rileva fra i docenti una forte preoccupazione riguardo al contenuto della Relazione sulla Revisione della Spesa Pubblica, per ciò che concerne sia gli interventi di carattere generale (es: meno 1 ora di lavoro) che quelli specifici per le Scuole Elementari (nuovi modelli educativi per alcuni plessi).
Per affrontare tutte queste criticità le OO.SS. e le Insegnanti Elementari hanno richiesto nei giorni scorsi un incontro con il Segretario all’ Istruzione Podeschi e il Direttore di Dipartimento.
Durante l’incontro avvenuto in un clima collaborativo, il Segretario ha espresso piena stima verso i docenti e massima disponibilità nel trovare soluzioni condivise.
Il personale docente, accogliendo con fiducia l’impegno della Segreteria e del Direttore di Dipartimento, per senso di responsabilità nei confronti dei bambini e delle loro famiglie ha rinunciato in questo momento a qualunque forma di rivendicazione.
Tuttavia, sottolinea il Segretario Pubblico Impiego Giorgia Giacomini, “il Corpo Docente della Scuola Elementare, è a richiedere con forza che il confronto iniziato prosegua anche durante il periodo estivo attraverso incontri programmati al fine di trovare soluzioni concrete a tutte le criticità segnalate”.
Se questo non avvenisse gli insegnanti sono disposti ad attivare ogni forma di mobilitazione ritenuta opportuna a partire dall’inizio del prossimo anno scolastico.

Comunicato stampa USL