Logo San Marino RTV

Al via l’attività 2018 del Nucleo operativo antiabusivismo commerciale

9 mag 2018
Al via l’attività 2018 del Nucleo operativo antiabusivismo commerciale
Entra in attività il servizio anti abusivismo commerciale che, portato avanti dallo speciale Nucleo Operativo Antiabusivismo Commerciale della Polizia municipale di Rimini, da metà maggio (così come nel 2017) avrà il compito di contrastare ogni forma di abusivismo e d’ occupazione illecita di suolo pubblico.

Si tratta di uno specifico progetto triennale, approvato e finanziato dall'amministrazione comunale di Rimini, che avrà come obiettivo non solo quello del contrasto dei venditori non autorizzati, ma anche di perseguire fenomeni che specie d’estate si manifestano specie nella marina come quello dei cosiddetti pallinari o della prostituzione in strada. Ed è proprio per meglio coordinare e rendere più efficace l’azione su questo versante che ai 21 uomini che compongono la forza attiva del Nucleo antiabusivismo si affiancherà con compiti specifici su pallinari e prostitute un nuovo gruppo di operatori della PM.



Il Nucleo Operativo Antiabusivismo Commerciale opererà con modalità flessibili su tre turni operativi dalle ore 7 alle ore 24 così come avvenuto negli ultimi anni. Ed è proprio sulla base dell’esperienza maturata e degli importanti risultati nel contrasto all’abusivismo commerciale ottenuti durante la scorsa stagione quando si è toccato il numero record di sequestri e rinvenimenti merce irregolare e/o contraffatta (718, erano 115 nel 2013, 406 nel 204, 653 nel 2015, 660 nel 2016), che il Nucleo agirà attraverso le modalità già sperimentate con successo come confermano i dati dei erbali amministrativi a venditori abusivi e i relativi sequestri (337 più 337 nel 2017), 9 le notizie di reato contro ignoti, 7 notizie di reato a persone identificate e foto segnalate, 16 i sequestri penali, 371 gli stranieri generalizzati.

All’inizio dell’attività del Nucleo antiabusivismo commerciale di lunedì prossimo farà seguito dal 1° giugno il dispiegamento dell’intera strategia integrata messa a punto con successo, cioè una modalità di intervento non mirata solamente a colpire il fenomeno dell’abusivismo commerciale in spiaggia ma anche ai fenomeni collaterali. Particolare attenzione sarà dedicata, in collaborazione con Ausl e Carabinieri, al sovraffollamento degli appartamenti che ospitano soprattutto i venditori non autorizzati. E’ con un’ordinanza specifica, infatti, che si mira a individuare e a sanzionare il cosiddetto ‘sovraffollamento’ che ha portato negli scorsi anni a individuare e chiudere alcune decine di appartamenti che ospitavano mediamente ognuno 15 persone.

“Il nostro obiettivo – ha detto l’assessore alla Sicurezza Jamil Sadegholvaad – è quello di continuare sul tracciato definito negli scorsi anni per centrare gli stessi risultati, anzi migliorandoli alla luce di un format operativo che si va sempre più affinando. Risultati che certo non vogliamo dare per scontati ma che ci spingono ad affermare come la strategia che abbiamo messo in campo con successo sia frutto del lavoro congiunto e sinergico del Comune, della Municipale e delle forze dell’ordine rappresentate nel Comitato provinciale per l’ordine pubblico e la sicurezza. Un comune intendimento di obiettivi e d’azione che è riuscito a dar quei risultati che ci ripromettiamo di confermare anche nella stagione 2018. Sul contrasto all’abusivismo commerciale non retrocediamo di un millimetro”.