Logo San Marino RTV

“Vita. Libertà va cercando” : lo spettacolo il 30 maggio a Villa Manzoni

23 mag 2019

Il gruppo “Diritti Civili e Libertà Individuali” organizza uno spettacolo teatrale itinerante dal titolo “Vita. Libertà va cercando”, che si terrà il prossimo 30 maggio presso Villa Manzoni. Il gruppo di cittadini sammarinesi si è costituito alla fine del 2017 con lo scopo di promuovere nel Paese la sensibilizzazione verso un tema delicato e importantissimo quale la tutela del fine vita. L’idea era nata in seguito all'approvazione con voto unanime da parte del Consiglio Grande e Generale, il 23 settembre 2017, di un Ordine del giorno riguardante il testamento biologico e la tutela del fine vita. L’installazione-spettacolo metterà quindi la vita al centro dell’interesse, intendendola anche come diritto alla scelta, e il suo fulcro sarà il modo di porsi dell’essere umano di fronte alla vita e alla morte. Lo spettacolo “Vita” è un’installazione artistica che si articola tra immagini fotografiche, quadri, video, monologhi e performance teatrali. All'interno della suggestiva e accogliente cornice di Villa Manzoni, saranno infatti presenti sei postazioni dislocate in diversi spazi. L’idea è quella di ricreare un ventre materno, ossia un luogo comodo, sano, bello, dove l’individuo si forma in assoluta solitudine; un luogo primordiale, silenzioso ed elegante. Nella calma di questo luogo ogni spazio ospiterà un attore che reciterà un monologo. Guidati dalla regia di Fabrizio Raggi, in scena vi saranno Daniela Giovanetti, Maurizia Grossi con Daniele Lombardi, Antonio Fazzini, Elisa Manzaroli, Francesca Pallozzi Lavorante e il gruppo del Teatro della Clavicola. Le fotografie, a cura di Augusto Betiula, e l’installazione pittorica, ad opera di Marilia Reffi, sono state appositamente realizzate per l’occasione. Grafica e Illustrazione a cura di Andrea Alice Bronzetti. Lo spettacolo, a ingresso libero, verrà replicato a ciclo continuo dalle ore 19,30 alle 22,30: gli spettatori potranno scegliere liberamente il momento dell’arrivo e anche quando andare via. La cittadinanza è invitata.