Logo San Marino RTV

Arresto Gatti: secondo l'ANSA fissato per martedì l'interogatorio

18 ott 2015
Arresto Gatti: fissato per martedì l'interogatorioArresto Gatti: secondo l'ANSA fissato per martedì l'interogatorio
Arresto Gatti: secondo l'ANSA fissato per martedì l'interogatorio - Gabriele Gatti ha trascorso la sua prima notte al Carcere dei Capuccini. La notizia dell'arresto – i...
Gabriele Gatti - in carcere da ieri per associazione per delinquere, riciclaggio, corruzione e voto di scambio - sarà interrogato martedì. Notizia battuta dall'Ansa alle 15.20. “Ne prendo atto – ha dichiarato subito dopo l'avvocato Filippo Cocco, da noi contattato -, peccato che io, al momento, non ne sappia nulla”. Il legale, di colui che è stato per anni leader indiscusso della DC sammarinese, si augura di incontrare il proprio assistito – ai Cappuccini – già domani. “Ho letto il provvedimento di arresto – dice Cocco -, non lo commento; delle questioni giudiziarie preferisco parlarne con i magistrati”. I commenti, invece, arrivano – eccome – dai Movimenti di Opposizione. Civico 10, dopo un plauso alla Magistratura, analizza politicamente quanto avvenuto, parlando di un sistema diffuso di corruzione cui facevano capo le 2 correnti storiche del Paese: Socialismo e Democrazia Cristiana. “I voti di Gabriele Gatti – afferma un comunicato – sono probabilmente ancora in Consiglio”. Ieri un flash mob, lanciato da Roberto Ciavatta, di Rete: decine di automobili, hanno sfilato, da Borgo a Città, suonando il clacson e sventolando bandiere di San Marino. Elena Tonnini parla del 17 ottobre come di una “giornata di rinascita”. “Il voto di scambio – sostiene il capogruppo di Rete – ha minato le basi della democrazia di questo Paese: le elezioni sono da mettere in discussione, assieme alla legittimità di questo Governo”. Intanto cresce l'attesa per l'avvio del maxi-processo “Conto Mazzini”, che si aprirà domani mattina, alle 9.30, al Kursaal. 27 imputati, tra loro 8 ex segretari di Stato, 28 capi di imputazione, 7 giorni di fila per le prime udienze. Al processo più lungo e più complesso, mai celebrato sul Titano, Claudio Podeschi – altro pezzo da 90, della storia politica recente di San Marino - si difenderà da uomo libero. Ieri – per lui e Biljana Baruca – sono stati revocati anche i domiciliari