Logo San Marino RTV

Circonvenzione di incapace: anziana depone in tribunale

28 ott 2013
Circonvenzione di incapace: anziana depone in tribunale
Circonvenzione di incapace: anziana depone in tribunale
Nuova udienza del processo a carico di Daniele Billi e di sua madre Severina Terenzi, che avevano cercato di raggirare la nonna di Billi, madre della Terenzi, all'epoca 89enne, oggi ultra 90enne. L'accusa è circonvenzione di incapace: le avrebbero fatto firmare un atto di ipoteca per ottenere un prestito bancario di oltre 370mila euro. La denuncia è scattata dagli altri figli dell'anziana. Già sentiti il funzionario di banca e il notaio che aveva fatto l'atto di ipoteca. Oggi pomeriggio ha parlato proprio l'anziana, apparsa molto lucida e che ha riferito che per lei l'episodio non è di alcuna importanza, “Mio nipote mi ha chiesto aiuto e gliel'ho dato”, ha aggiunto. Processo aggiornato il 20 gennaio. In mattinata invece due condanne, per truffa e ricettazione di assegni oggi in tribunale. Era il 2011: Rossano Rossi e Judith Szabò avevano trovato un blocchetto di assegni e, mettendo firme false, lo avevano utilizzato per comprare gioielli per 2600 euro e abbigliamento per 500 euro, tutto all'Atlante. Per lei due anni di prigionia, per lui un anno e mezzo.