Logo San Marino RTV

Cocoricò: GdF accerta ingente evasione. Attuale gestione non ha responsabilità

1 ago 2015
Cocoricò
Cocoricò
Ancora nell'occhio del ciclone il Cocoricò: la nota discoteca di Riccione, dove 2 settimane fa si è sentito male un giovanissimo, poi deceduto, a causa dell'extasy. In questo caso si parla di un'ingente evasione fiscale accertata dalla Guardia di Finanza di Rimini. La verifica era stata avviata partendo dai 5 anni precedenti all'attuale gestione. La verifica si è concentrata sulla gestione della discoteca che avrebbe dichiarato redditi inferiori a quelli reali. L'indagine amministrativa è diventata penale vista la rilevante evasione. Essendo l'indagine concentrata su un periodo precedente l'attuale gestore non è stato denunciato. "L'unica vicenda a me nota - scrive l'avvocato del Gruppo Cocoricò, Catrani - è quella di un accertamento fiscale sulla società Piramide s.r.l., relativo alle annualità 2012, 2013 e 2014, in cui risulta superata la soglia penale per il 2013, ed in cui il sottoscritto assiste l'amministratore della società stessa. L'importo complessivo della presunta evasione ammonta a qualche centinaia di migliaia di euro".